LA GRANDE MUSICA A CIVITANOVA MARCHE CON CANTAR LONTANO FESTIVAL

Cantar Lontano Festival, il festival sulla vocalità diretto da Marco Mencoboni, per la sua quindicesima edizione giunge a Civitanova Marche con un doppio appuntamento per il giorno 3 luglio alle ore 21 presso la Chiesa di San Francesco della Città Alta. 
Sarà infatti proiettato in apertura di serata un docufilm di Federico De Marco alla presenza dell’autore. Il film, della durata di 26 minuti, ha seguito il seminario condotto lo scorso dicembre da Diego Fratelli intorno alla Corona della Morte di Annibal Caro e che ha portato a Civitanova un gruppo di venti professionisti provenienti dall’Italia e dall’estero (uno addirittura dal Vietnam) desiderosi di perfezionarsi nell’esecuzione del madrigale del ‘500. “È un film che passa da momenti di vera e propria ilarità alla documentazione delle fasi di costruzione dell’interpretazione musicale – dice De Marco -.Tra i venti musicisti vi era anche Vera Milani, nota al pubblico che seguono il mondo della musica storicamente informata per la sua importante carriera internazionale”. 
La Milani si esibirà la sera stessa in concerto con l’arpista greca Flora Papadopoulos con brani del ‘600 italiano in un programma dal titolo Amor Dormiglione, dall’omonima cantata di Barbara Strozzi. “Caratteristica del concerto è che gli artisti si esibiranno dall’alto della cantoria lignea, il posto ideale per produrre musica in chiesa – afferma il direttore artistico Marco Mencoboni”. 
L’approdo di Cantar Lontano Festival a Civitanova segna ancora una volta l’apertura dell’amministrazione a progetti di grande qualità, essendo il Festival uno dei fiori all’occhiello della Regione Marche in quanto a produzione di spettacolo dal vivo. Non a caso gli stessi musicisti si esibiranno a Treia il prossimo 6 luglio a chiusura del Seminario Estivo di Symbola, con un parterre che include la Presidente della Camera Boldrini, due ministri dell’attuale governo e molteplici personalità del mondo politico ed economico. La serata inizia alle ore 21, l’ingresso è libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *