INAUGURAZIONE DEL MUSEO DEL MANIFESTO

Sarà la nostra città ad ospitare, unico in Italia, il Museo del Manifesto che l’acronimo MAGMA (Museo, Archivio, Grafica, Manifesto) descrive in modo efficace e l’inaugurazione, grazie all’immenso lavoro portato avanti da ben venticinque anni da Enrico Lattanzi, avverrà sabato 3 ottobre alle ore 17,30 nella sede che,l’Amministrazione Comunale della nostra città, con il contributo finanziario della Regione, ha individuato in Piazza Garibaldi, 533, lo spazio adiacente alla suggestiva e straordinaria Porta Marina.
Dopo il taglio del nastro e lo scoprimento della targa, il programma proseguirà con l’apertura della mostra di Jean-Michel Folon (1934-2005) nello spazio multimediale della chiesa San Francesco, che consisterà in un centinaio di opere originali del famoso pittore e illustratore belga che ha lasciato una traccia insuperabile della grafica dei manifesti.
Nella conferenza stampa di questa mattina Lattanzi ha ricordato tutte le persone che l’hanno aiutato nel portare a termine la realizzazione del MAGMA, in particolare i sindaci Marinelli, Corvatta e Ciarapica, l’ex consigliere regionale Francesco Micucci che ha seguito con successo l’iter istitutivo del museo e gli sponsor che hanno e continuano a sostenere l’importante struttura museale che aggiunge un’ulteriore attrazione della città e Civitanova Alta in particolare.
Per lo scoprimento della targa è stata organizzata una semplice cerimonia nel rispetto delle norme anticontagio, che vedrà la presenza di Vittoria Casa, Presidente della Commissione Cultura Scienza e Istruzione della Camera dei Deputati, Francesco Acquaroli, Presidente della Regione Marche, Fabrizio Ciarapica, Sindaco di Civitanova Marche, Pierpaolo Borroni, Consigliere regionale, Francesco Micucci ex Consigliere regionale promotore della legge di istituzione del MAGMA e la deputata Mirella Emiliozzi.
Altri ospiti autorevoli, professionisti, accompagneranno l’incontro che proseguirà alle 18.00 presso lo Spazio Multimediale San Francesco per il taglio del nastro dell’elegante esposizione di opere “FOLON MANIFESTI”, prima mostra internazionale organizzata nel 2020 dal MAGMA. Civitanova torna ad accogliere Mario Piazza, Presidente del Comitato Scientifico del MAGMA, Andrea Rauch, Graphic Designer e Cristina Taverna della Galleria Nuage che hanno curato l’esposizione dei grandi manifesti acquerellati di Jean-Michel Folon, affichiste e scultore che ha trasformato in realtà tangibile il suo mondo utopistico.
Non mancheranno gli Amici del MAGMA, comitato presieduto da Carla Martella, composto da chi crede nel potenziale della carta e del manifesto come mezzi di comunicazione che hanno attraversato e continueranno ad attraversare il tempo e le strade.Dopo il successo dell’allestimento che ha mostrato le opere del bretone Alain Le Quernec dal 5 al 27 settembre al Lido Cluana, il direttore Enrico Lattanzi prosegue la stagione di eventi Cartacanta e Museo MAGMA, tenendo a ringraziare tutti gli amministratori passati ed attuali che hanno traghettato ad un felice esito il progetto e gli sponsor che hanno sempre sostenuto l’associazione.
“Il Museo è il segno tangibile di una comunità civitanovese culturalmente viva – ha detto Lattanzi – che parla al mondo in tutte le stagioni, che apre i luoghi della città, che ha stabilito con i cittadini, le associazioni e gli istituti scolastici, rapporti ventennali di collaborazione che consentono oggi di ragionare e lavorare insieme per arricchire i beni comuni, abbellire i luoghi pubblici e rendere ancora più attraente Civitanova Marche, la città dove viviamo e dove professionisti della comunicazione visiva possono ora trovare nel Museo MAGMA un punto di riferimento per lo studio, la ricerca e il confronto professionale, oltre che panorami e convivialità”.
Oltre alla mostra di Folon, il Lido Cluana accoglierà il meglio di Cartacanta dal 9 al 18 ottobre.
“In questo inizio di autunno siamo pronti per il primo appuntamento di livello nazionale – ha detto il sindaco Fabrizio Ciarapica questa mattina in conferenza stampa -. Abbiamo lavorato sodo, rispettato i nostri impegni e finalmente è per noi un grande vanto aprire un nuovo contenitore culturale a Civitanova Alta, borgo della cultura, a dimostrazione che non ci sono solo eventi sporadici o festival, ma concreti investimenti per il futuro. Sabato sarà una festa della cultura per Civitanova che accoglie il neonato Museo Archivio della Grafica e del Manifesto e le sue straordinarie attività”.

1 Response

  1. giuseppe vallesi ha detto:

    …mah…non sarà mica il museo del manifesto del partito comunista…eh!?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *