IN RIMONTA E IN DIECI, IL SULMONA FA SECCA LA CIVITANOVESE (2-3). ANCHE I ROSSOBLÙ FINISCONO IN INFERIORITÀ NUMERICA

palloneCivitanovese: Cattafesta, Botticini (35’ st Perillo), Schiavone (10’ st Zivkov), Coccia, Comotto, Diamanti, Buonaventura, Trillini (15’ st Forgione), Pazzi, Bolzan, Boateng. A disp.: Chiodini, D’Ancona, Emiliozzi, Sako, Squarcia, Tarantino. All. Jaconi (in panchina Cetera).

Sulmona: Falso, Di Berardino, Nicolai, Bensaia, Cirina, Gasperini, Prooietti, Vitone, Ceccarelli (30’ st Scandurra), D’Angelo, Montesi /18’ st Ursini). A disp.: Moggio, Benkert, Spaho, Scandurra, Cavasinni, Taormina, Joao, Boordoni. All. Mecomonaco.

Arbitro: Di Stefano di Brindisi.

Reti: Ceccarelli 2’ pt, 1’st Pazzi rig, 6’ st Pazzi, 11’ st Proietti rig, 14’ st D’Angelo.

Note: si gioca sul neutro “Riviera delle Palme” di S.Benedetto del T., e a porte chiuse, per la squalifica inflitta alla Civitanovese a seguito di lancio di oggetti in campo nel corso della gara interna contro il Termoli. Espulsi: 13’ del pt Di Berardino del Sulmona per fallo su Botticini e al 25’ st Comotto per fallo da ultimo uomo.

S.Benedetto del T. – Brillante conferma del Sulmona che sa reagire bene all’inferiorità numerica e a superare la Civitanovese che dopo la paura iniziale era riuscita a portarsi meritatamente in vantaggio. Partita. Peggio di così non poteva iniziare per gli “ospitanti” che vanno subito sotto : 2’ Ceccarelli si trova al vertice destro dell’area dei rossoblu e non perde tempo nel tentare la conclusione che assume una traiettoria beffarda per Cattafesta e palla in rete sotto la traversa. La Civitanovese abbozza una reazione al 10’ quando Boateng, schierato in un ruolo decisamente avanzato, si fa largo e tenta il tiro che non risulta difficile per Falso. Clima della gara molto acceso e al 13’ il Sulmona rimane in dieci. La decisione scaturisce nel corso di una punizione all’interno dell’area della Civitanovese nel corso della quale c’è la conclusione di Vitone, che la barriera rossoblu smorza in angolo, e in quel frangente Di Berardino colpisce Botticini. Breve consulto fra arbitro e assistente di fascia e rosso diretto per il difensore abruzzese. L’episodio risolleva il morale della Civitanovese e gli effetti si vedono al 26’ quando Bolzan calibra bene per Pazzi che entra in area e mira l’angolino ma non sorprende Falso che respinge in modo perfetto. Il portiere del Sulmona si ripete alla grande al 32’ quando devia in angolo una conclusione di Bolzan e sugli sviluppi del tiro dalla bandierina neutralizza una conclusione al volo di Buonaventura. Ancora Bolzan in evidenza al 34’ ma questa volta il “pallonetto” scavalca la traversa senza procurare danni. Al 48´, l’ultima azione del primo tempo, con cross dalla sinistra di Buonaventura e colpo di testa in tuffo di Pazzi che non inquadra la porta.
Inizio di ripresa scoppiettante: 2’ cross di Boateng che mette nei pasticci il difensore Nicolai che non riesce a fare di meglio che intercettare la palla insidiosissima con una mano e dagli undici metri Pazzi va valere le sua caratteristiche di bomber (1-1). La Civitanovese sembra volare e al 6’ lo splendido vantaggio di Pazzi: stop di petto su appoggio di Coccia e per il bravo portiere sulmonese in uscita non c’è nulla da fare (2-1). Sembra fatta: macché tanto che all’11’c’è un contatto in area rossoblu in un contatto fra Comotto e Proietti e l’arbitro ravvisa gli estremi per il rigore che Proietti trasforma (2-2). Il Sulmona non si accontenta e al 14’ il vivacissimo Vitone mette bene in movimento D’Angelo che “salta” Comotto e mette dentro (2-3). A quel punto saltano tutti gli schemi e si gioca senza esclusione di colpi tanto che al 25’ Comotto è costretto a intervenire fallosamente su D’Angelo che si era involato in contropiede e il “rosso” è inevitabile. La Civitanovese cerca disperatamente il pareggio, ci va vicina al 33’ con Forgione ma il portiere del Sulmona non si fa sorprendere e al 45’ viene annullato un gol di Pazzi per fuorigioco. La Civitanovese mette in campo anche il giovanissimo attaccante Perillo, ma non può sfuggire alla seconda sconfitta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *