IN PIAZZA CON IL CORO JUBILATE. UN SUCCESSO

É stata una serata eccezionale quella che una moltitudine di persone ha trascorso in piazza XX Settembre in occasione della XVIII edizione del Concerto d’Estate. dedicato quest’anno dal “Coro Polifonico Jubilate”, Città di Civitanova Marche, ai “classici della musica italiana degli anni ’60 e ‘70” e che i coristi e i solisti del prestigioso gruppo corale hanno saputo presentare in maniera impeccabile. Risultato evidente di un attento lavoro di preparazione e studio portato avanti dal maestro Isabella Lupi che è stato per questo il personaggio di riferimento della serata. Subito in evidenza il gruppo di contorno che ha contribuito alla riuscita dell’evento, a cominciare dal maestro Carlo Mazzieri, al pianoforte, per proseguire ai componenti della Jubi Band, Andrea Foresi, basso, Emanuele Monachesi, chitarra, Elia Lanciotti, batteria e il presentatore Roberto Ciccola.
A mettere in evidenza la riuscita della serata, oltre alla partecipazione di tante persone, il plauso espresso dal presidente del Consiglio Comunale, Giorgio Morresi, e dall’assessore Maika Gabellieri, per i quali “quello del Coro Jubilate – hanno in pratica detto – viene a costituire un gruppo storico della città sotto il profilo artistico e sociale, che è andando sempre crescendo in virtù della bravura della signora Lupi. Tutto ciò è dimostrato dalla riuscitissima manifestazione”. Ad avvalorare l’apporto del coro civitanovese, anche una testimonianza del presidente dell’ARCOM, struttura corale regionale, Massimo Forani, che, in un documento, letto nel corso della serata, ha elogiato il cammino artistico del gruppo.
Per quanto riguarda la successione dei brani presentati, un susseguirsi di emozioni che hanno caratterizzato la vita canora di mezzo secolo fa e che anche molti del pubblico hanno festosamente cantato, quali: “Ma l’amore no”, “Balla Linda”, “Alice”, “Cera un ragazzo”, “Minuetto”, “Montagne verdi”, “Nel blu dipinto di blu”, “La voce del silenzio”, “Io vagabondo”, “Tema”, “Amor Mio”, “Questo piccolo grande amore”, “Pensiero”.
Un plauso ai coristi e un particole cenno ai solisti, ovvero i soprano Carla Tartufoli, Giulia Tonova, il basso Luca Della Valle, i tenori Dino Gazzani, Nicola Pantanetti, Antonio Burini e Franco Crescenzi.
Un cenno di gratitudine è stato fatto anche a quanti hanno collaborato per l’organizzazione, in particolare la Torresi Garden e la Tipografia Civitanovese.
Quando, alla conclusione del concerto, è stato chiesto alla signora Isabella Lupi di commentare la serata e il fatto che nessun spettatore era andato via fino al termine della serata, l’interessata, sempre gentile ed elegante, ha commentato: “Una presenza così affettuosa di persone, ha davvero riempito il mio cuore e quello dei coristi”.
Altri appuntamenti attendono il coro, fra i quali quelli della fine novembre in Vaticano e del periodo Natalizio in città: un cammino, dunque, che prosegue con tanti riconoscimenti e attenzioni, sempre aperto alla collaborazione di quanti si vogliono accostarsi al canto, se non altro per sorridere alla vita. (Vittorio De Seriis)

pubblico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *