I PROBLEMI DEL PRONTO SOCCORSO DI CIVITANOVA RISOLTI DALL’AERONAUTICA MILITARE

I problemi del pronto soccorso di Civitanova risolti dall’Areonautica militare. Sono finalmente arrivati, in ritardo rispetto agli annunci dell’assessore alla sanità Saltamartini, due medici militari che supporteranno (per soli 15 giorni) il personale del reparto di emergenza dell’ospedale di Civitanova, ridotto allo stremo dal numero dei ricoveri covid e dall’esiguo organico del personale medico con cui in questi giorni il reparto ho dovuto fare fronte all’ondata di contagi. I nuovi arrivi resteranno 15 giorni, poi verranno sostituiti da altri due medici militari. Una toppa, comunque ben venga, ma sempre una toppa temporanea rispetto ai problemi denunciati dal primario del pronto soccorso di Civitanova, ovvero non avere medici sufficienti per fare fronte all’emergenza. E vale la pena ricordare che Saltamartini e quel politico che, nel criticare la gestione della pandemia della precedente giunta regionale, promise un cambio di passo con 3000 assunzioni per rimpolpare i ranghi del personale infermieristico e medico negli ospedali della regione. Alla fine non ne ha fatta nemmeno una e ha dovuto chiedere per poco tempo aiuto ai militari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *