GUARDIA COSTIERA. SOCCORSE IN MARE MADRE E FIGLIA

Proseguono le ordinarie operazioni di vigilanza a salvaguardia dei bagnanti lungo il litorale dal fiume Chienti al fiume Musone. Ieri mattina, al traverso di Porto Potenza, la motovedetta dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Civitanova ha intercettato e sanzionato un natante a motore che navigava dentro la fascia dei 300 metri riservati alla balneazione, mettendo a repentaglio l’incolumità delle persone presenti. Durante il rientro in porto, la motovedetta è stata dirottata dalla Sala Operativa dell’Ufficio Circondariale Marittimo in soccorso di un natante alla deriva per avaria con 4 persone a bordo (un uomo, due donne e una bambina) sempre al largo di Potenza Picena. I militari della Guardia Costiera, verificato lo stato di salute a bordo e provveduto al precauzionale trasbordo della madre e della figlia minorenne, ha atteso l’arrivo del mezzo nautico d’appoggio messo a disposizione dal concessionario del pontile d’ormeggio per il rimorchio in emergenza, scortando il natante fino al punto di sbarco nel porto di Civitanova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *