GIULIANA SGRENA OSPITE A CIVITANOVA…INSULTATA SUL WEB

image

Giuliana Sgrena a Civitanova Marche questa sera alle 21.00 al teatro Cecchetti e sul web, in alcuni forum, impazza la polemica a colpi di insulti più o meno feroci ma che comunque nulla hanno a che fare con il vivere civile e dove un post sullo Speakers’ Corner dove Pino Beruschi scrive: “MA COME CAVOLO SE FA AD OSPITARE A CIVITANOVA UNA DEMENTE, VISCIDA, VIGLIACCA, SCARTO DELL’UMANITÀ, TOPO DI FOGNA COME LA SGRENA….ALL’INDECENZA DI QUESTA AMMINISTRAZIONE NON C’È MAI FINE….PUPAZZI FINO ALLA MORTE….POVERA CITANO’ MIA”, riceve il “mi piace” da parte di esponenti della destra civitanovese, tra cui anche qualche ex amministratore come Fernanda Recchi di Forza Italia.
Al di la’ infatti di come la si possa pensare, e’ deprimente dover notare che l’insulto, e’ diventato ormai il solo linguaggio di qualcuno, fortunatamente un numero ristretto di persone, che evidentemente non ha la capacità di esprimersi in altro modo. Giuliana Sgrena e’ la protagonista della prima tappa della rassegna “Non a voce sola”. Nota al grande pubblico per il suo rapimento da parte di un commando armato di estremisti islamici nel 2005 mentre conduceva delle inchieste sugli scenari di guerra a Baghdad, la giornalista del «Manifesto» ha per lungo tempo lavorato a reportage di guerra in Somalia, Afghanistan e Algeria, e dedicato molti scritti alla condizione della donna nell’Islam. È proprio su quest’ultimo tema che la Sgrena interviene, presentando il frutto delle sue ricerche sulle donne arabe nel libro “Rivoluzioni Violate”, edito dal Saggiatore. Giuliana Sgrena è riuscita a vedere come le donne islamiche siano state la vera forza laica che ha portato avanti le rivoluzioni della primavera araba.

1 Response

  1. Cristian ha detto:

    Ma possono scrivere di tutto? Insultare come vogliono? In italia non ci sono leggi ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *