GIORGI E FAVIA…FINE DI UN SODALIZIO

Divorziano i Bonnie e Clyde della politica marchigiana. Paola Giorgi licenzia David Favia, ed è clamorosa la rottura. Fin qui inseparabili e maestri di trasformismo, hanno superato indenni stagioni politiche passando attraverso un carosello di bandiere. Da Forza Italia all’Udeur e dall’Idv fino al Centro Democratico lui, da An fino a convinta dipietrista lei, poi entrambi fedelissimi di Spacca e sostenitori del progetto Marche 2020. Uno stampella dell’altra e viceversa, nella buona e nella cattiva sorte. Cosicché la Giorgi, diventata assessore per grazia di Spacca, lo aveva perfino nominato suo segretario, con tanto di contratto della Regione, per recuperarlo dopo la trombatura subita alle Politiche che lo avevano visto correre e fallire sotto le insegne del Centro Democratico. Sempre insieme Giorgi e Favia, fino a diventare un brand il duo, quasi quanto ‘brangelina’, acronimo con cui è nota la coppia Angelina Jolie e Brad Pitt. Erano come Castore e Polluce, come Gianni e Pinotto, come Cip e Ciop. Un sodalizio formidabile, anche nell’arte di spargere veleni sul piano personale (ne sanno qualcosa l’ex sindaco di Ancona Fiorello Gramillano e il vice sindaco di Civitanova Giulio Silenzi) e nella guerra al Pd, partito inviso sempre, salvo, frequentarne personaggi influenti come Palmiro Ucchielli e quello che sarebbe diventato il segretario regionale Francesco Comi, con il quale sembra, addirittura, abbiano fatto una crociera insieme, il che nemmeno sorprende troppo visto che i due sono esperti naviganti delle acque della politica. Ora la premiata ditta è scoppiata. Pare che la Giorgi abbia scaricato Favia, sacrificato sull’altare di Spacca, e che lui stia cercando spazio niente meno che dalle parti dell’odiato Pd. Radio gossip riferisce che con il licenziamento sono anche volati gli stracci nelle stanze della Regione. C’eravamo tanti amati

3 Responses

  1. Giordano ha detto:

    La guerra dei roses,ne vedremo dellle belle e Comi li imbarchera’ nel PD

  2. Lidia Iezzi ha detto:

    ma quali sono gli IDEALI POLITICI di queste due persone, dov’è la loro coerenza? Qual’e’ , e quale è stato il loro progetto ? quand’anche questo fosse troppo, io mi chiedo, ma un minimo di pudore non esiste? A questo punto non mi stupirei nel vederli portare anche la bandiera del m5☆. D’altronde in tempo di crisi…….certi posti son meglio di altri..Ma ormai i tempi sono cambiati e gli elettori non hanno il prosciutto sugli occhi, la gente cerca onestà coerenza e serietà e “gli esperti” lo hanno capito. Ecco perché nascono certi nervosismi che portano a fratture inaspettate.

  3. Angelo ha detto:

    hanno avvelenato la politica senza scrupoli,sembravano inossidabili,spietati,abbarbicati al potere.Ne vedremo delle belle ora in una lotta senza quartiere tra loro due. Saltatori professionisti,mandiamoli a casa,rottamiamoli alle prossime regionali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *