GIOCO D’AZZARDO. NUMERI IMPRESSIONANTI PER CIVITANOVA, LA LAS VEGAS DELLE MARCHE E TRA LE PRIME 80 CITTÀ D’ITALIA PER VOLUME DI GIOCATE

Emergenza gioco d’azzardo a Civitanova. La città è la capitale delle Marche e tra le prime 80 in Italia per volume delle giocate. Nelle 2018, secondo i dati dell’agenzia delle Dogane, a Civitanova sono stati bruciati in video lotterie, slot e altri giochi come Bingo, scommesse sportive, lotto e altro 174 milioni di euro di cui 143 sono rientrati in vincite e il resto è andato perduto. Circa 31 milioni di euro bruciati, risorse che non vengono impiegate sul territorio per lo sviluppo di progetti e di talenti ma che rappresentano la misura di una problematica sociale in una città che nonostante questi numeri vede una amministrazione comunale che non muove un dito produrre un regolamento che si adegui alla legge regionale di contrasto al gioco d’azzardo. Per avere un’idea delle fenomeno basti dire che nel maceratese il monte giocate nel 2018 ammonta a 467 milioni di euro e dunque poco meno della metà viene espresso da Civitanova. Qui sono le video lottery e le slot a bruciare la gran parte del denaro, 104 milioni di euro. Sulla base di questi numeri, la spesa pro capite nel gioco d’azzardo a Civitanova ammonta a 4 mila euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *