FERMANA – CIVITANOVESE ALL’INSEGNA DELL’INCERTEZZA. FORMAZIONE ROSSOBLU IN RITIRO

Difficile fare una previsione sull’esito della gara che si svolgerà al Recchioni, fra una Fermana, che da tre settimane con Jaconi alla guida, ha innestato una marcia più veloce, e una Civitanovese che non vuole rinunciare al suo ruolo di vice reginetta del girone. Sta di fatto che i rossoblu proprio per trovare la concentrazione necessaria e per volere del tecnico, Antonio Mecomonaco, hanno deciso di partire in ritiro nel pomeriggio di oggi, sabato, per una località sconosciuta, che ovviamente si trova nei paraggi. Nella consueta conferenza stampa del sabato mattina, il tecnico ha spiegato che il ritiro trova giustificazione nel fatto che consente alla squadra “di trovarsi insieme alla vigilia di una partita sicuramente impegnativa – ha ammesso – ma soprattutto per favorire l’inserimento dei due nuovi arrivati, Bigoni e Di Pentima, nel gruppo. Stare insieme, perciò, può essere utile per preparare mentalmente con maggiore attenzione la gara, che affronteremo con umiltà e voglia di giocare. La Fermana ha un tecnico di valore, in termini di esperienza e di risultati ottenuti in carriera, ma anche il precedente era un tecnico preparatissimo, forse non favorito dal fatto che si è trovato alle prese con infortuni e indisponibilità. Ora la Fermana, oltre a Jaconi, si è rafforzata ed è giusto che si tratterà di una partita difficile. Del resto ci siamo allenati molto bene e abbiamo due pedine in più sulle quale fare affidamento, in quanto sia Bigoni che Della Pentima hanno alle spalle una certa preparazione per cui sono disponibilissimi come tutti gli altri della rosa. Sicuramente troveremo un ambiente caldo e mi dispiace che il grande assente sarà il nostro pubblico, che abbiamo visto ritornare numeroso allo stadio, ma sul provvedimento di esclusione non voglio entrare in merito”. Precedenti della passata stagione, un doppio 0-0.
Mecomonaco ha anche accennato al possibile arrivo di qualche altra pedina per sopperire alle assenze degli infortunati e sullo stesso argomento ha aggiunto qualcosa anche il ds Daniele Muscariello il quale ha fatto intendere “che qualche novità – ha fatto capire – potrà emergere domenica sera, quando ogni società, compresa la nostra, farà delle valutazioni sulle possibili richieste di quei giocatori che non sono stati utilizzati in via continuativa, per cui cercheranno una diversa sistemazione”. Staremo a vedere.
Per quanto riguarda la formazione, in linea di massima dovrebbe essere confermata quella di domenica, forse con Forgione dall’inizio, per cui potrebbe essere la seguente (4-2-3-1): Silvestri; Ficola, Aquino, Cossu, Mioni; Forgione (Ruzzier), Degano, Pintori; Amodeo. Gli altri convocati sono: Biagini, Bigoni, Di Pentima, Foresi, Giovino, Margarita, Mengali, Morbiducci
Dirigerà Alessandro Colinucci di Cesena, un nome nuovo per la Civitanovese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *