ESTORSIONE, SETTE PERSONE ARRESTATE ED UNA IRREPERIBILE

Sette persone sono state arrestate e una, irreperibile, è ricercata, nell’ambito di un’indagine per estorsione condotta dai carabinieri di Ascoli. La vicenda, ricostruita grazie anche alle dichiarazioni di un collaboratore di giustizia, risale al settembre del 2008. I destinatari delle otto ordinanze, tutti pregiudicati, a partire da quella data avrebbero messo in atto una serie di reati gravi, con violenze e minacce ripetute, per mantenere il controllo degli illeciti profitti scaturiti dalla gestione della “Bail”, una società di compravendita di materiale elettronico. Tra gli episodi ricostruiti dagli investigatori, l’irruzione armata all’interno degli uffici della ditta, ad Ascoli, con l’estromissione dell’amministratore e la contestuale presa di possesso
materiale della gestione amministrativa. In manette tre siciliani, residenti da tempo a San Benedetto del Tronto, un 48enne di Pescara, due campani e due pugliesi. Sono tutti accusati di concorso in estorsione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *