ERA MORTO DA MESI, DRAMMA DELLA SOLITUDINE A MACERATA

Aveva 73 anni, Roberto Poccioni, pittore maceratese il cui cadavere è stato rinvenuto solo perché da qualche tempo, dall’appartamento dove l’uomo viveva in via Leopardi a Macerata, proveniva un odore nauseabondo. L’uomo infatti era morto già da qualche mese, ma nessuno aveva notato la sua scomparsa e se ne era preoccupato. Schivo, dal carattere chiuso ma cordiale, ha sempre condotto una vita riservata. Per il suo lavoro di pittore, si recava spesso a Roma e questo ha spinto i vicini che non lo vedevano da febbraio (al tempo del nevone) a non preoccuparsi più di tanto. Ieri però, il forte odore li ha spinti a sollecitare l’intervento delle forze dell’ordine che al loro arrivo hanno fatto la macabra scoperta. Il decesso sembra sia stato determinato da un malore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *