DRAGAGGIO IN PORTO, I RITARDI METTONO A RISCHIO LA SICUREZZA

Dragaggio del porto, i ritardi della giunta mettono in difficolta e in pericolo i pescatori civitanovesi. Un marittimo posta su Facebook la protesta suonando la sveglia al sindaco costretto ad emettere una nota ufficiale. “Le condizioni meteo avverse hanno influito sul normale funzionamento del Porto. Attendiamo dal CNR gli elaborati delle analisi che consentiranno l’immediato avvio dell’opera di dragaggio” fa sapere Ciarapica. Il malumore sui social è forte perché il livello del fondale non garantisce ingresso e uscita dei pescherecci in sicurezza. Domenica notte – segnala Fabio Gasparroni su Facebook – tutti hanno rischiato di rimanere arenati. Il mio peschereccio non è uscito, abbiamo dovuto rinunciare a lavorare. Sarebbe ora di intervenire dopo l’ultima richiesta di dragaggio fatta dai pescatori tre anni fa!”. Una sferzata che obbliga Ciarapica a intervenire. “Il dragaggio -assicura – verra effettuato al più presto. Siamo in attesa che il CNR invii gli elaborati inerenti le analisi e la caratterizzazione ambientale per permettere l’avvio dei lavori. Le previsioni meteo fanno ben sperare che la situazione di questi ultimi giorni possa rientrare in breve tempo, così da migliorare anche la situazione del fondo. La mia attenzione rispetto alle problematiche della marineria è altissima e costante, in questo senso mi sento di rassicurare tutti gli operatori ai quali esprimo la mia totale vicinanza. Siamo consci che il dragaggio sia necessario, lo testimonia il fatto che il progetto è pronto da mesi, ma l’attestazione del CNR è vincolante. E sul CNR stiamo lavorando con attenzione e solerzia, contattando l’ente preposto da tempo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *