DISOCCUPATO PICCHIA I GENITORI PER FARSI DARE I SOLDI

Rimasto disoccupato, un operaio 30enne che lavorava in una ditta della Vallesina, di Monsano, ha preteso denaro dai genitori arrivando a picchiarli per farsi consegnare i soldi. L’uomo è stato arrestato dalla polizia per estorsione, minacce, violenze e percosse, che andavano avanti dall’inizio  dell’estate.  Il padre si era già rivolto alla polizia dopo i primi episodi, ma non aveva sporto denuncia. Il trentenne era stato diffidato, ma il perdurare dei suoi atteggiamenti aggressivi ha spinto il padre a rivolgersi di nuovo al 113, stavolta con una denuncia formale. Il trentenne è ora nel carcere di Ancona Montacuto, in attesa di giudizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *