DANNO IN ESCANDESCENZE, MARITO E MOGLIE CONDANNATI A SEI MESI DI RECLUSIONE

Sono stati condannati a sei mesi di reclusione marito e moglie che nel gennaio del 2013 avevano dato in escandescenze in Commissariato a Civitanova prendendosela con gli agenti. I due, albanesi, che si trovavano a Civitanova per festeggiare il capodanno con i parenti della donna, erano stati fermati per un controllo dopo che un commerciante aveva denunciato di aver visto un uomo rubare tre giubbetti da bimbo Monclair fuggito poi a bordo di un’auto simile a quella guidata dall’albanese, una BMW nera.
Al momento dell’identificazione, i due hanno iniziato ad urlare e la donna ha preso a ginocchiate un agente al basso ventre.

Giuseppe Cristini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *