DA BERLUSCONI A RENZI, LE CENE DI GERMANO ERCOLI…E NON SI PENSI CHE SIA OPPORTUNISMO

Dunque Germano Ercoli era a cena con Matteo Renzi “perché un imprenditore è obbligato ad essere attento ai cambiamenti della politica”. E’ cosi che ha giustificato la sua presenza al Salone delle Fontane dell’Eur di Roma che ha ospitato la cena organizzata per il finanziamento del Partito Democratico. Mille euro il contributo chiesto ad ogni partecipante. Il proprietario di Eurosuole, da sempre gran simpatizzante e sponsor di Forza Italia, ha versato il suo obolo, ma guai a pensare a un’operazione di opportunismo. No no, è semmai attenzione ai mutamenti della scena politica. Questo, e soltanto questo, il motivo per cui Ercoli si è ritrovato una volta a tavola con Berlusconi e un’altra con Renzi. Mica è lui che cambia casacca, è la politica che lo chiama ora di qua ora di là, ma guarda il caso si ritrova sempre seduto ai tavoli del potere. Come nel febbraio del 2006, quando Berlusconi veleggiava con il vento in poppa e lui era lì ad apparecchiargli una cena per 400 persone a margine di una convention del partito organizzata Ancona. Il conto lo pagò Ercoli, che allora era presidente di Confindustria Macerata e si mostrava già imprenditore molto attento ai mutamenti della politica. Aragoste e Chardonnay nella libagione offerta da Germano Ercoli che riferì di essere rimasto impressionato dalla vitalità di Berlusconi. Stavolta la cena gli è costata molto meno, ma è stato generoso in commenti entusiastici su Renzi, che gli è parso addirittura un fuoriclasse. L’imbolsito Silvio non conta più niente, Forza Italia non incanta più e allora meglio accompagnarsi con altri commensali, tanto per “essere sempre attento ai mutamenti della politica” e imboccare la porta del ristorante giusto: una volta dove lo porta il cuore, un’altra dove lo porta il fiuto.

4 Responses

  1. giuliano ha detto:

    e vero germano si butta una volta a destra e una a sinistra ma non sta giudicare il PD perché mi sembra che la sorella di ercoli gli faceva la corte proprio il PD per entrare alle elezioni, allora e meglio stare più zitti.

  2. Alessandrini Giordano ha detto:

    Gente attratta dal potere,dai contributi,dalle agevolazioni,dai ministeri alla Banca Marche.Destra o sinistra non conta se ritornasse il fascismo sarebbero i primi ad accoglierlo

  3. Giordano ha detto:

    Compagno Germano che tocca fa’ pe’ campa’

  4. Mario Bordoni ha detto:

    Con 1.000 euro ci comprava 50 aragoste ,con Berlusconi neanche l’aperitivo ci organizzava

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *