COLLETTORE DI FONDOVALLE, PER L’ATAC L’ORGOGLIO DI UN OBIETTIVO RAGGIUNTO

“Dopo anni di attesa, è un orgoglio per l’Atac di Civitanova essere riusciti a far sì che il collettore di fondovalle veda la possibilità di una concreta realizzazione dopo che il progetto definitivo è stato deliberato dalla Giunta Comunale e dichiarata la pubblica utilità dell’opera.” Così in una nota dell’Atac in cui si legge inoltre: “Il progetto presentato dall’ATAC riguarda la porzione ricadente sul territorio di Civitanova fino al confine con Montecosaro e richiede un significativo impegno finanziario (1 milione 150 mila euro per il 75% finanziato dalla Regione). La restante porzione insistente sul territorio di Montecosaro, fino al confine di Morrovalle, sarà realizzata su progetto dell’APM di Macerata, anch’esso approvato.

Un’opera importante dal punto di vista ambientale e che determinerà un punto di svolta nel miglioramento dell’intero territorio.

I lavori previsti consistono:
-Scavi e ripristini;
-Realizzazione nuova condotta in PVC Dn 500;
-Formazione pozzetti di ispezione tipo prefabbricato autoportanti;
-Realizzazione di porzione di condotta con tecnica NO-DIG;
-Riparazione di anomalie su condotta esistente;
-Messa in sicurezza condotta residua.

Un obiettivo raggiunto per l’amministrazione comunale civitanovese impegnata in questo fin dal momento dell’insediamento e che si è prodigata per superare i numerosi ostacoli incontrati e che grazie anche all’impegno convinto di Atac vede la possibilità di realizzazione di un progetto vitale per l’ambiente e la salute. Ora però bisogna attendere che la Provincia sciolga i nodi giudiziari che da anni bloccano l’opera con le diverse imprese che fecero i lavori. L’augurio è che non passi altro tempo prezioso.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *