CIVITANOVESE – SAN NICOLÒ 1-1: PER I ROSSOBLU UN REGALO NATALIZIO

CIVITANOVESE (3-4-3): Ferrero: Vallesi, Cichella, Di Natale; Mancinelli ( 26’ st Maresca), Cesca, De Marchi, Tortelli; Sindaco ( 42’ st Lelli), Battisti, Rapagnani. A disp. Schiavoni, Progna, Pacini, Vallesi, Olivieri, Domenella, Buzzanca. All. Caneo.
SAN NICOLÒ (4-1-3-2): Ciotti; Di Stefano ( 5’ st Dedja), Milillo, De Santis, Pretara; Petronio; Chiacchiarelli, Stivaletta, Bisegna ( 25’ st Moretti); Traini, Bosi ( 15’ st Massetti. A disp.: Recchiuti, Zeetti; Tozzo, Di Lullo, Di Benedetto. Testi. All. Epifani.
Arbitro: Donda di Cormons.
Reti: 33’ pt Stivaletta, 36’ st Maresca.
Note: terreno in ottime condizioni. Ammoniti: Maresca, Rapagnani, Vallesi, Petronio Massetti. Spettatori 250: angoli 4-9; recuperi: 0’, 5’.
CIVITANOVA MARCHE – Un pareggio per i padron i di casa, scesi in campo con una formazione juniores, che conta molto e soprattutto è una bella testimonianza di impegno e, se vogliano, di coraggio, dal momento che la capolista incuteva davvero molta paura. Eppure i ragazzi di Caneo, approfittando del fatto che i teramani non erano riusciti a consolidare il successo, hanno spinto al massimo nella ripresa ottenendo quello che sembrava un insperato pareggio. Partita. Che la Civitanovese non patisse il maggior rango del San Nicolò, lo si avvertiva subito in quanto al 7’ a conclusione di un rapido contropiede, Battiste fallisce una grossa occasione. Ospiti aggressivi e ottengono una serie di calci d’angolo e al 20’ il nuovo portiere dei locali Ferretti esce tempestivamente su Stivaletta. La risposta dei rossoblu non si faceva attendere e al 21’ Rapagnani prendeva il palo con il n. 1 fuori causa. A sorpresa il vantaggio ospite al 33’: il n.8 Stivaletta, un vero e proprio playmaker, s’impossessava di una palla a oltre venti metri dalla porta dei padroni di casa, tirava con decisione: il tiro sorprendeva un po’ Ferretti e finiva in rete. La Civitanovese accusa lo svantaggio e un minuto dopo, Traini a tu per tu con il portiere di casa, alzava sopra la traversa. Ripresa. Rapida partenza degli ospiti e al 4’ Bosi impegna Ferreri con un insidioso diagonale, poi era Rapagnani al 19’ a vedersi respingere sulla linea di porta ospite una sua conclusione ravvicinata. Serie di partenze e ripartenze. S. Nicolò ancora vicino al raddoppio prima con Traini al 26’, con un colpo di testa che colpiva il palo, poi al 30’ due conclusioni di Moretti che non avevano esito. Pareggio dei rossoblu al 36’: manovra in linea piuttosto veloce, Cesca, innescava Matteo Maresca (nella foto) e il giovano attaccante di Porto Recanati, con sole due apparizioni in squadra, una di due minuti e un’altra di 19’, era lesto a incunearsi nello schieramento ospite e a battere Petronio. Finale di gara al cardiopalma, dal momento che la capolista voleva ottenere il successo e ci andava ancora vicina soprattutto al 47’ quando Traini dalla breve distanza metteva sul fondo. Poi, la conclusione con il festoso saluto dei rossoblu sotto la gradinata nord.
Nel dopo partita, Bruno Caneo, tecnico di casa, visibilmente soddisfatto della prova dei suoi ragazzi. “Abbiamo creduto di poter raddrizzare una gara che ci vedeva sotto – ha ammesso – anche perché gli avversari non erano riusciti a risolvere alcune situazioni che avevano creato e alla fine il pareggio: un bel regalo di Natale per la squadra e per i tifosi”. Massimo Epifani, tecnico dei teramani, ha elogiato la prova dei “ragazzi di casa – ha riconosciuto – ma sono davvero dispiaciuto dal momento che è un assurdo portarsi per nove volte davanti al portiere e non segnare”. Cose che capitano. Buon Natale a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *