CIVITANOVESE: PROBLEMA ABBONAMENTI

“ Nella figura di direttore generale della U.S. Civitanovese – dice testualmente Mario Cerolini, nella foto – , mi trovo senza voler alimentare alcuna polemica a dover rispondere a quanto detto nel corso delle ultime ore dalla tifoseria organizzata rossoblu. Non negando assolutamente di aver tenuto un incontro con i rappresentanti del tifo, nel quale ho personalmente concordato una determinata elasticità sui prezzi degli abbonamenti. Un voler distinguere un angolo della gradinata, rinominandola curva con un prezzo inferiore pari a 90 euro invece che 100. Il tutto poi non è stato possibile, solo ed esclusivamente per una questione logistica che prevede per le due “realtà” un solo ingresso. Nonostante questo, nei colloqui telefonici, ho continuato a ripetere di garantire al momento dell’abbonamento una certa “elasticità”. Dispiace, senza voler far alcuna polemica, che a quattro giorni dall’inizio del campionato ci si trovi a battagliare per una differenza che nell’arco della stagione intera non equivale nemmeno alla somma di un euro a partita. Inoltre in virtù dell’accordo per gli abbonamenti, la società aveva anche annunciato di rinunciare, per l’intera stagione 2016/2017 ad applicare le “giornate rossoblu”. Pertanto in questo momento, ad un solo passo dall’inizio della stagione, ciò che reputo migliore, sia non accendere alcuna diatriba, ma mantenere un rispetto continuo nella franchezza di un rapporto fra tifo e società, che sia solo ed esclusivamente valido nell’interesse della Civitanovese. Perché l’obiettivo di tutta la società è solo quella di presentare, gara dopo gara, uno stadio pieno dei nostri colori che possa insieme a noi, cantare ogni volta: “Forza Citanò”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *