CIVITANOVESE – PINETO: POCHE SPERANZE PER I ROSSOBLU. UN NUOVO ARRIVO

La sfida che attende la Civitanovese, che riceve il Pineto, è chiaramente una partita senza speranza per il fatto che i rossoblu scenderanno in campo con una formazione improvvisata a seguito delle ultime defezioni, mentre gli abruzzesi, pur avendo un undici di non eccelsa qualità, possono contare su un impianto solido in termini di esperienza e soprattutto con il morale alle stelle. Domenica, difatti, i ragazzi di Amaolo hanno vinto una partita importante, contro il San Marino, e si è trattato di un successo, giunto proprio nel finale di gara, che li ha posti quasi in zona sicurezza. Non è però il caso, in casa rossoblu, di piangersi addosso e sia la squadra che i tifosi, quelli che vogliono ancora bene alla Civitanovese, devono affrontare la gara con la convinzione che anche nel calcio gli imprevisti sono possibili, per cui l’impegno che li attende è da affrontare con entusiasmo, soprattutto per il fatto che in campo ci saranno undici ragazzi, boma parte del luogo, che non hanno nessuna intenzione di tirarsi indietro. Del resto, a questo punto, rimpiangere quanto è accaduto nella Civitanovese, è tempo sprecato. C’è addirittura un nuovo arrivo che Gianni Rosaati ha tesserato ieri sera: si tratta di Tazio Fabbri (nella foto), classe ’92, nato a Bentivoglio (BO), mamma brasiliana, papà italiano, in forza in questi ultimi mesi con una formazione di serie B della Svezia, tornato in Italia a seguito di un incidente stradale. In precedenza ha giocato in serie D con Mezzolara, Sestri Levanti, Clodiense. Un trequartista che sarà sicuramente in queste ultime gare finali, dalle quali è giusto attendersi un recupero in extremis per i play out. Molto probabilmente partirà dalla panchina.
“Affronteremo la gara con la convinzione di fare bene – ha ammesso al terrine della rifinitura del sabato mattina, Massimo Scoponi, e ben volentieri deve ricorrere a qualche giovane che ho avuto con me nella scorsa stagione negli Allievi. Da loro mi attendo quella grinta che chi se n’è andato aveva smarrito. Sono fiducioso”.
Formazione rossoblu tutta da inventare, soprattutto nel reparto difensivo, e in linea di massima e da quello che abbiamo intravisto potrebbe essere la seguente (5-3-2): Busato: Olivieri, Salvati, Paolucci, Vallesi, Domenella; Cesca, Marengo, Speranza; Acatullo, Rapagnani. Sono assenti per indisponibilità fisica Mancinelli e Maresca. Del Pineto si può prevedere il seguente undici: Giacchetta, Stacchiotti, Pomante, Pisani, Fiumara, Logoluso, Proietti, Mariani, Esposito, Ciarcelluti, Palumbo. L’autore del gol-partita di domenica, al 41’ st, è stato Ganci subentrato al 26’ st a Proietti. Negli abruzzesi è squalificato Cacciatore inserito domenica al 31’ st al n. 11 Palumbo.
Dirigerà Adalberto Fiero di Pistoia: fiorentini i due assistenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *