CIVITANOVESE IN TRASFERTA A PESARO. CONVOCATI ANCHE I NUOVI ARRIVATI: MORANTE, CERVELLINI, PERFETTI, GUERMANDI

image122L’ultima giornata del girone d’andata, coincide per la Civitanovese, ma per tante altre formazioni, una sorta di avvio ad un nuovo campionato. Questo perchè la stagione degli svincoli, che contraddistingue il mese di dicembre, determina sempre dei profondi mutamenti negli organici delle squadre, per alcune con un segno positivo, per altre in segno negativo. La Civitanovese rientra in quest’ultimo raggruppamento per via delle ben note vicende societarie, sulle quali un po’ tutti si augurano di lasciarle definitivamente in disparte, per pensare al campionato.  Pronta, del resto, la risposta della società che ha provveduto a inserire tre nuovi giocatori e un bel gruppo di ragazzi. IN questi casi bisogna agire con intelligenza. Degli svincolati, Bolzan e Tarantino sono passati in forza al Celano, di Buonaventura non si hanno notizie di accasamento.

Certo, la partita di domenica a Pesaro è un po’ scomoda,  tenendo conto delle modifiche che Jaconi è costretto a fare anche per la squalifica dei due centrali difensivi Comotto e Morbiducci. Interessanti saranno pertanto le risposte che verranno dal Benelli che ci aiuteranno a capire se la Civitanovese potrà mantenere aperto quel percorso di salvezza al quale un po’ tutti aspirano, sia ai fin di classifica  sia e,soprattutto, in termini societari, meglio sarebbe con una struttura dirigenziale locale, attorno alla quale ci sono serie intenzioni.

La Vis Pesaro, tanto per tornare alla prossima giornata, è una squadra che sta andando avanti abbastanza tranquilla e sta  valorizzando giovani di valore tanto che occupa uno delle prime posizioni di quella classifica “Serie D di valore” della Lega: ha perso in casa una sola volta, nella quinta giornata contro la Jesina, ma ha battuto al Benelli formazioni di rilievo quali il Matelica (2.a giornata), Giulianova (9.a), Termoli (13.a), per cui rappresenta una formazione molto competitiva.

“Non andiamo a Pesaro con le pile scariche – ha detto scherzosamente Jaconi, dopo la rifinitura di questa mattina, presente anche il dirigente di fiducia del presidente, Paolo Squadroni (entrambi nella foto) – ed ovviamente sappiamo che andremo a giocare in casa di una formazione giovane che segna molto. Per quanto ci riguarda ci siamo preparati con serietà, anche se le vicende societarie hanno un po’ disturbato l’ambiente: del resto abbiamo a che fare con ragazzi seri, che stanno bene assieme e sono ovviamente degli esseri umani. I nuovi arrivati sono fra i convocati, assieme a un bel gruppo di ragazzini. Saremo sicuramente all’altezza del compito”.

L’attaccante Morante è ovviamente atteso con interesse: giocatore di grossa esperienza con alle spalle campionati di serie superiore ad altissimi livelli che non dimostra il peso dei suoi 34 anni. Regolarmente affiliati, oltre al giovane difensore Cervellini, classe ’96, anche il centrocampista Piergiorgio Perfetti, classe ’92, con esperienze nel Chieti.

Per quanto riguarda la formazione, non ci dovrebbero essere profonde variazioni rispetto a quelle utilizzate da Jaconi nel passato e in linea di massima la scelta potrebbe essere la seguente (4-4-2): Cattafesta, Boateng, Squarcia, Diamanti, Schiavone; Emiliozzi (Guermandi), Coccia, Rovrena, Trillini; Forgione, Morante. Gli altri convocati sono: Caldaroni, Chiodini, Foresi, Lambertucci, Morresi, Muka e Poli. Dirigerà Daniele De Remigis di Teramo, un fischietto nuovo per i rossoblu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *