CIVITANOVESE: CALCIO A 5 FEMMINILE UN INVITO AI TIFOSI

Domenica 19, alle ore 19, saranno di fronte nella Palestra Comunale di Cascinare, per la sesta giornata del girone di ritorno del Campionato di Serie C, Girone A, le formazioni femminili della Civitanovese e della Virtus Camerano. Il posticipo di mezz’ora è stato concordato dalle due società e regolarmente pubblicato nel Comunicato Ufficiale delle Lega. La Virtus Camerano nell’ultima giornata ha vinto 6-0 contro la locale Civitanova 1996, mentre le rossoblu hanno perrso per 3-1 in casa della capolista al termine di una gara avvincente. Ẻ, dunque, quella di domenica, una sfida ad alto livello dal momento che le rossoblu sono seconde in classifica, mentre le virtussine sono quarte, in una graduatoria, che dopo la disputa della quinta giornata del girone di ritorno, è la seguente: 1) Altletico Chiartavalle (punti, 48), 2) Civitanovese (36), 3) Jesina (35), 4) Virtus Camerano (34). Le prime quattro squadra partecipano ai play off per cui, Chiaravalle a parte, che ormai ha messo una seria ipoteca sul successo finale, le formazioni interessate cercano di ottenere il miglior piazzamento, non trascurando che bisogna tenere a distanza il Pian di Rose di Sant’Ippolito, che è quinto con 28 punti. Indubbio il fatto che la squadra diretta e allenata da Emanuele Buzzanca stia portando avanti un bellissimo campionato, in un settore che sta ovunque suscitando tanto interesse per l’impegno e le capacità tecniche delle protagoniste, ma nonostante questo le ragazze rossoblu non sono ancora riuscite ad avere vicino l’entusiasmo dei tifosi rossoblu. Non è una questione di distanza, dal momento che l’impianto di Cascinare è comodamente raggiungibile, ma più che altro di disaffezione nei riguardi del calcio rossoblu. Un invito ai tifosi a essere presenti domenica, viene proprio dalle ragazze e la foto del giorno la dedichiamo ben volentieri a Soccorsa Maria De Cristofaro, la rossoblu che finora ha segnato il maggior numero di reti: 16. Qualcuna di esse avrebbe proprio fatto comodo ai colleghi rossoblu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *