CIVITANOVESE BLOCCATA DALL’AURORA TREIA 1-1. UNDER 19 ALLA GRANDE

Civitanovese (4-2-3-1): Testa; Smerilli, Dutto, Marino, Filippini; Linan, Ferrari 8’ st Asier), ; Vechiarello ( 32’ st Giri), Miramontes, Lorite (18’ st Ribichini); Garcia (38’ st Salvati M.). A disp.: Sola, Doda, Pamies, Carafa, Stefanelli. All. Davide De Filippis,
Aurora Treia ( 4-1-2-3): Cartechini; Gobbi, Verdicchio, Palazzetti; Carbonari (23’ st Fratini), ; Romagnoli; LLehi ( 23’ st Conti), Kakuli; Capentini, Chornopyshchuk, Di Francesco ( 23’ st Rosetti. A disp.: Giustozzi, Ballini, Kehder, Mari, Castelli. All. Paolo Passarini.
Arbitro: Ferretti di Jesi.
Reti: 22’ pt Miramontes, 24’ pt Chornopyshchuk (rig).
Note: pomeriggio scuro con leggera pioggia, terreno leggermente allentato. Ammoniti: Smerili, Dutto, Marino, Filippini. LLeshi, Carbonari, Chornopyshchuk. Spettatori 350 circa, con qualche decina ospiti; angoli: 3-0; recuperi: 1’, 5’.
Civitanova Marche – Attese deluse in seno Civitanovese che nelle ultime giornate aveva tentato di alzare la cresta, per cui non è stato difficile alla prudente Aurora Treia portare a casa un buon pareggio e forse qualche rammarico per non aver tentato nella ripresa di fare propria la gara. Eppure, rigore a parte, la formazione di De Filippis aveva dimostrato nella prima frazione di gioco di poter gestire la gara, poi nella ripresa c’è stato un progressivo calo di concentrazione e alla fine il pareggio, ottenuto ovviamente dalla società e dai sopravvissuti tifosi, con palesi mugugni, ma le valutazioni più attente spettano ai tecnici.
Partita. Il primo tiro della gara al 13’ quando gli ospiti battevano un calcio di punizione appena fuori l’area di rigore dei locali e alla battuta andava l’italo-ucraino Chornopyshchuk ma la traiettoria era imprecisa. La Civitanovese si proponeva in modo brillante al 14’ e Linan sfiorava la porta avversaria. Rossoblu bravi al 17’ quando Miramontes poneva Lorite in posizione di concludere ma il tentativo non riusciva. Meritato vantaggio interno al 22’: Linan portava avanti in modo efficace un buon pallone nella fascia centrale del campo, appoggio su Lorite, lesto a mettere al centro per Matias Miramontes che non falliva la conclusione. Dopo l’esultanza, il quasi immediato imbambolamento del centro campo rossoblu, per cui al 24’ il solido Chornopyshchuk riusciva a entrare isolato in area rossoblu e il portiere Testa non riusciva a far altro che fermarlo alla disperata ma per l’arbitro in quell’intervento c’erano gli estremi del rigore: dal dischetto lo stesso Chornopyshchuk che metteva in rete portando a sei, se non andiamo errati, il suo quoziente di gol. Non mancava la reazione dei rossoblu: 38’ cross di Lorite al centro, da buona posizione centrale Vechiarello non riusciva a concludere. Di nuovo in affondo i rossoblu al 44’ con una manovra di Miramontes, cross di Lorite per la testa di Dutto, fuori.
Nella ripresa ospiti più audaci e al 7’ veniva annullato un gol all’ottimo Capenti per fuorigioco. Abbozzo di gioco dei padroni di casa al 10’ punizione di Vechiarello, di testa Garcia metteva in mischia fra le mani dell’attento Cartechini. Al 15’ ospiti sul punto di passare in vantaggio, in affondo solitario l’italo-ucraino centravanti e Testa era impeccabile e questa volta corretto nell’anticiparlo. Ultime speranze rossoblu al 45’ ma la serratissimo mischia si concludeva con il portiere che anticipava tutti uscendone con il pallone fra le mani.
In sala stampa, il tecnico ospite, Passarini, ha parole di elogio per i suoi ragazzi “in una gara – ha ammesso – che abbiano voluto proprio affrontare a viso aperto sul campo di una squadra di valore. Nel secondo tempo abbiamo anche cercato di vincere ma non ci siamo riusciti: peccato, avremmo rimediato in modo brillante il capitombolo interno della scorsa settimana”.
A parlare per la Civitanovese, il capitano Matias Miramontes: “Abbiamo sicuramente incontrato una buona squadra – ha sostenuto – che ci ha creato qualche problema. Nel primo tempo siamo stati più concreti nella manovra e il calo della ripresa dipende dal fatto che siamo un po’ in difficoltà su un terreno pesante, Abbiano bisogno di lavorare”. In casa rossoblu è palese uno stato di disagio, ma sono proprio questi momenti in cui a pervadere deve essere in buon senso.
Al addolcire un po’ il fine settimana, la bella vittoria dell’Under 19 a Tolentino con reti di Stefanelli e Catinari. Ora la formazione di Andrea Diamanti è sola al comando della classifica del girone C del Campionato regionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *