CIVITANOVESE: BENSAJA PER IL MOMENTO RIMANGO QUA. DOMENICA DOBBIAMO VINCERE.

Parlando con Nicholas Bensaja è impossibile non fare cenno alle varie richieste che sono giunte da squadre anche di serie superiore, stando per lo meno alle voci che circolano al riguardo e che non sono state smentite dalla società. “Per il momento sto bene qua – dice il ragazzo romano – e vorrà dire che ne riparleremo a giugno. Del resto sono stato accolto con molta cordialità dalla società,e riscuoto la piena fiducia del tecnico e ho compagni di squadra dai quali possono ricevere dei preziosi insegnamenti. 19 anni compiuti a giugno, Bensaja che vive a Ostia ed è cresciuto nelle fila della Roma, è davvero un giovane che sta riscuotendo molti apprezzamenti, segno evidente di una preparazione di base di primo livello. “E’ vero – dice ricordando le sue origini di calciatore in giallorosso – ho avuto degli allenatori di notevole spessore quali Montella, nei Giovanissimi, e Tovalieri, negli Allievi, per cui ho avuto modo di crescere in un ambiente dove si faceva dell’ottimo calcio”.
Un’altra domanda d’obbligo è stata quella della sconfitta di domenica a Jesi. “Non ci aspettavamo una partenza così rabbiosa dei padroni di casa – ha ricordato – per cui c’è stato un totale smarrimento della squadra e solo nella ripresa siamo riusciti a recuperare un po’ di morale, cercando a quel punto di contenere al massimo la sconfitta che si andava profilando. Il nostro dispiacere più grande è stato quello di aver ripagato con una sconfitta il grande entusiasmo dei nostri tifosi che ci sono stati vicini fino all’ultimo, perciò è stato un nostro dovere andarli a salutare. Della sconfitta ne abbiamo parlato un po’ tutti nel corso della settimana e ci siamo resi conto che siamo andati incontro a una sconfitta che non può che giovarci dal momento che la serie di vittorie ci aveva fatto credere che ormai potevano battere chiunque. Non abbiamo tenuto conto che domenicalmente ci sono delle sorprese e, purtroppo, una di queste è capitata a noi”.
E l’Amiternina di domenica? Sappiamo che è una squadra solida che ha preso pochi gol, per cui sarà un incontro difficile: ma indipendentemente dall’avversario il nostro obiettivo è assolutamente quello di tornare a vincere, per rimetterci in carreggiata e riottenere tutta l,a fiducia della società e dei tifosi”.
Per domenica non ci dovrebbero essere altre assenze oltre a quelle della settimana scorsa: ci sono in diffida: Aquino, Ficola, Margarita e Mioni, per cui Mecomomaco può fare le scelte più consone rispetto alla struttura della formazione avversaria che sicuramente scenderà in riva all’Adriatico per ottenere il massimo. Per domenica, come abbiamo già pubblicato, è prevista la prevendita. Botteghini comunque aperti a partire dalle ore 13,30.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *