CIVITANOVESE – AZZURRA COLLI 5-2. IMPECCABILE PRESTAZIONE DEI ROSSOBLU

Civitanovese (4-4-2):  Lorenzetti; Armellini, Martins, Carafa, Franco: Miramontes (42′ st Milanesi), Vechiarello, Veccia (  25’ st Escobar),  Falkestein ( 38’ pt) Ferrari):  Garcia ( 12’ st Rodriguez), Ribichini ( 17’ st Galdenzi). A disp.:  Forconieri, Smerilli, Emiliozzi, Salvati M. All. Davide De Filippis.
Atletico Azzurra Colli (4-4-2):  Camaioni; Acciaroli ( 9’ st Silvestri), Stangoni, Cucco ((25’ st Croce), Tommasi; Battilana (17′ st Zhhraovi), Alijevic, Nardini, Grilli,  (17’ st Di Simplicio);  Pirelli, Alfonsi ( 17’ st  Spinelli).   A disp.: Gambacorta, Bastianelli,  Lombardi,  Piergallini. All. Daniele Fanì.
Arbitro:  Davide Santoro di Pesaro ( Emanuele Alesi di Ascoli Piceno e  Mirko  Baldisseri di Pesaro).
Reti:  12’ pt Armellini, 14’ pt e 32’ pt Falkestein, 16’ pt Ribichini,  11’ st Garcia,  15 st Nardini (rig), 38’ st Silvestri (rig).
Note: terreno in buone condizioni, spettatori circa 200; ammoniti:  Cucco, Battilana,  Pirelli , Alijevic. Angoli 6-2, recuperi 2’, 2’.
Civitanova M. – Ed eccola la Civitanovese che tutti aspettavano e contro l’Azzurra Colli, formazione che vantava il primato del minor numero di gol subiti, la formazione di De Filippis  si è resa protagonista di una convincente prestazione che le consente di approdare in zona play off, a quattro punti di distanza dalla seconda in classifica. Partita ricca di episodi e perciò ci soffermiamo solo su quelli più importanti.  Rossoblu subito in avanti e dopo un paio di ottimi affondo di Miramontes, il primo gol al 12’:   angolo per la squadra di casa per un tiro di Garcia intercettato e dalla bandierina batte Miramontes, nella mischia Armellini ha lo stacco vincente.  Fantastico il raddoppio di Falkestein al 14: l’olandese, questa davvero “volante”, brucia tutta la difesa in contropiede e mette in rete.  Il terzo gol al 15’ per merito di Ribichini a seguito di una punizione di Vechiarello.  Falkestein si ripete al 21’ quando ancora in contropiede, questa volta su lancio di Ribichini, dribbla anche il portiere ospite rf è poker.  Gli ascolani si fanno vedere al 32’ con una punizione di Nardini con Lorenzetti bravo a intercettare.
Nonostante il sostanzioso vantaggio di quattro reti, la Civitanovese determinatissima anche in avvio di ripresa e  e  all’11’ su suggerimento di Miramontes, sicuramente il migliore in campo,  Garcia ottiene la cinquina con una bella conclusione di testa.  Gli ospiti danno qualche segnale di vitalità e al 15’ ottengono un calcio di rigore a seguito di un episodio sfuggito ai più: dal dischetto Nardini che faceva centro. Dopo aver fallito un paio di occasioni con Rodriguez, gli ospiti beneficiavano di un altro calcio di rigore, per un fallo di mano di Carafa: alla battuta andava Silvestri che siglava il definito 5-2.

Un giusto, ma contenuto entusiasmo, in casa rossoblu. Per De Filippis “la squadra ha saputo utilizzare le situazioni che si sono presentate – ha riconosciuto – ed ho visto un gran bel gruppo che ha lavorato bene.  Da parte degli avversari due rigori, di cui uno molto generoso. Andiamo avanti così concentrati e con questo spirito, per mantenere viva la speranza dei play off”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *