CIVITANOVESE AL LAVORO PENSANDO AL FUTURO

civitanovese-jesina-stadio-vuoto

Da martedì, come previsto, rossoblu al lavoro nell’Antistadio, in vista della trasferta di domenica a Castelfidardo,  e alla ripresa dell’attività settimanale i giocatori erano tutti presenti. Il pomeriggio di martedì è stato un po’ guastato dalla pioggia, ma tecnici e giocatori hanno ovviamente portato a termine regolarmente l’allenamento. Anche il pomeriggio di oggi, mercoledì,  è iniziato con un forte acquazzone, ma quando alle ore 15 è incominciato l’allenamento è apparso un bel sole caldo. Unico assente  Pierlorenzo Lelli, per via di un affaticamento muscolare e quasi sicuramente per il giovane centrocampista il tutto sarà rimandato alla prossima settimana, la penultima del campionato.  Sempre oggi, ai bordi del campo, si è intrattenuto anche Gianni Rosati, al quale va sicuramente il grande merito di portare la squadra alla regolare conclusione del torneo. “Si vedrà, quale sarà il possibile destino della squadra – ha commentato –  e tutto dipenderà dal tipo di struttura societaria che si riuscirà a costituire. Una stagione, quella prossima, che sarà all’insegna di tante incertezze, dal momento che alcune società della Serie D non riusciranno ad iscriversi, come ad esempio, come mi risulta, l’Alfonsine”. Tutto questo lascia supporre che nel caso si riuscisse a superare quelli che al momento sono gli inguaribili mali del vertice societario, può essere, al limite, intrapreso il percorso del ripescaggio, come spesso accade e tanto per rimanere nel nostro ambito regionale, nella stagione 2014-15 il Castelfidardo è retrocesso dalla Serie D e fu riammesso nella successiva stagione. Certamente, nel turno interno infrasettimanale,  vedere tanti giovani, molti dei quali della nostra città, tenere testa alla Jesina è stata un’ulteriore dimostrazione che anche una squadra giovane può dare delle soddisfazioni e bene hanno fatto i “ragazzi! della Nord, applaudire la squadra a fine gara.  Erano pochi, come si vede nella foto, ma il loro calore era quello di sempre. Il Polisportivo merita simili spettacoli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *