CIVITANOVESE AI 32.i DI FINALE DI COPPA ITALIA

In attesa delle risposte che il campionato fornirà (si inizia domenica 4 settembre contro il San Marino, inizio alle ore 15), la Civitanovese si sta comportando egregiamente in Coppa Italia ed è ritornata vittoriosa anche dalla trasferta, considerata a rischio, di Campobasso. Rete decisiva dal dischetto, quella di Lorenzo Rapagnani (nella foto di Fabio Burgio), a bersaglio anche nella gara contro il Monticelli e in Coppa Italia dello scorso anno e cioè nella gara Civitanovese-Montegiorgio (4-2) e in Civitanovese-Porto d’Ascoli (4-1). Sull’esito dell’incontro di Campobasso e soprattutto nella prestazione della squadra, seppure largamente rimaneggiata, un giudizio molto positivo del tecnico Bruno Caneo.
A parte la parentesi della scorsa stagione, in Eccellenza, quando i rossoblu in Coppa Italia furono sconfitti nella finale regionale dal Fabriano Cerreto (1-0), nelle ultime cinque stagioni in serie D, nella Coppa i rossoblu hanno avuto un percorso negativo e quattro volte su cinque sono stati eliminati al primo turno: nel campionato 2010-11 fu lo Jesi a vincere al Polisportivo (0-1), in quello 2011-12 è stata l’Ancona al Dorico a far fuori i rossoblu per 4-3, in quello successivo, 2012-13, è stato il San Nicolò a vincere al Polisportivo (1-2), in quello del 2014-15 è stata la volta dello Jesi a vincere in riva al Chienti (0-1). Nella precedente stagione, quella del 2013-14, la Civitanovese pervenne ai 32.i di finale, ma nella gara interna contro la Maceratese, furono i biancorossi ad imporsi ai rigori (4-6 )dopo che i tempi regolari si erano conclusi con il risultato di 1-1. Quale sarà la prossima avversaria della Civitanovese? Si conosce la data di effettuazione dei 32.i, quella del 28 settembre, ma non il nome della formazione di quell’abbinamento. Si dovrebbe giocare al Polisportivo, in quanto il turno precedente hanno giocato in trasferta e rimanendo nell’ambito del girone F, la contendente dovrebbe scaturire da una delle formazioni che hanno superato il primo turno, oltre alla Fermana sebbene abbia preso parte a una gara della TIM CUP, e cioè: Vis Pesaro (che ha vinto a San Marino, 0-2), Jesina (che ha battuto in casa la Recanatese, 1-1 (4-2 d.c.r.), San Nicolò (che ha superato in casa la Vastese, 2-1). Altre due squadre del girone non hanno giocato e sono il Chieti, che ha avuto la gara contro il Trastevere rinviata per i noti eventi tellurici, e l’Olympia Agnonese, per la quale dev’essere definito l’esito del preliminare giocato contro il Daunia. A rigor di logica, in termini di distanze, il prossimo impegno che interesserà i rossoblu dovrebbe perciò essere Civitanovese-Jesina o Fermana-Civitanovese. Ma ci sono oltre quattro settimane per pensarci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *