CIVITANOVESE A MACERATA: IL FASCINO DEL DERBY. NULLA OSTA PER MIRAMONTES. UNDER 19 IN CASA

Sebbene si ritrovino in fondo alla classifica di un campionato che non si addice ai loro trascorsi, l’incontro di domenica all’Helvia Recina (inizio alle ore 15, come previsto dal calendario), H.R. Maceratese – Civitanovese, è sempre il derby dei derby. Le due società hanno scritto insieme e in campionati diversi bellissime pagine di calcio e i loro derby hanno sempre rappresentato dei veri e propri avvenimenti di rilievo, con importanti contorni di tifo e di accesissimi sfottò. Per la partita di domenica, prevendita a Civitanova Marche nei bar Nanà e Ternana e nella segreteria della Civitanovese di Corso Garibaldi 314 fino alle ore 18,30 di sabato: sono disponibili 200 tagliandi, al costo di 10 euro. Per garantire la massima neutralità, l’AIA ha designato un arbitro veneto, Simone Trevisan di Mestre, che sarà coadiuvato dagli assistenti Stefano Principi e Alessio Michele Padovano entrambi della sezione di Ancona.
Fra la Civitanovese e quelle che in pratica sono state due società, i precedenti ci riportano, tanto per rimanere in un recente passato, nel campionato di Eccellenza 2015-16 con l’H.R. Macerata, mentre con la Maceratese l’ultima occasione è stata in serie D nella precedente stagione 2014-15 in un campionato che si concluse con la promozione dei biancorossi in Serie C e il fallimento della società rossoblu che passò poi nelle mani di Cerolini, che dall’Eccellenza, nella quale era stata collocata dalla Lega, seppe riportarla nel disastroso campionato di serie D della stagione 2016-17.
Per fortuna nel calcio si riesce ancora a dimenticare le vicende negative e di conseguenza possono esistere avvenimenti calcistici che meritano di essere vissuti e sicuramente il derby di domenica a Macerata è uno di quelli, sia per il clima che riuscirà a proporre, almeno lo si spera, sia per la comprensibile necessità delle due formazioni di iniziare un percorso in campionato più redditizio.
Obiettivamente dalla Civitanovese si attendevano fatti più sostanziali, per cui i rossoblu punteranno sicuramente al successo, sempre se riusciranno a togliersi di dosso quella patina di incertezza offensiva che ha finora caratterizzato le loro prestazioni nelle prime tre deludenti giornate. Il tecnico rossoblu, De Filippis, non ha esigenze di organico, sebbene si speri sempre di migliorare l’aspetto tecnico della squadra con gli inserimenti di Falkestein e Miramontes, e quasi certamente riproporrà la formazione di domenica scorsa, tenendo conto che al gruppo si è nuovamente aggiunto il difensore Corbo.
In casa rossoblu atmosfera piuttosto tesa per via degli screzi che sono sorti domenica fra l’allenatore e un gruppo di tifosi presenti nella tribuna, per i quali sono addebitali a lui gli insuccessi di questo avvio di campionato, non tenendo conto che anche contro il Potenza Picena, la squadra ha collezionato almeno una decina di occasioni da rete un po’ tutte sbagliate, esclusa ovviamente la marcatura di Compierchio, l’unico finora ad aver r segnato due gol, uno in Coppa e uno in Campionato, con tiri finiti fuori e alcuni intercettati dal giovane portiere ospite. Siamo convinti che in un momento come questo sia indispensabile creare attorno alla squadra un clima se non di serenità, almeno di comprensione per le difficoltà che una formazione totalmente rinnovata può incontrare. Ovviamente De Filippis, come ha lasciato intendere, se non emergeranno prestazioni più convincerti, prenderà le sue decisioni.
Per quanto riguarda il campionato Under 19, la formazione allenata da Andrea Diamanti, che giovedì pomeriggio ha sostenuto una prova di allenamento contro la prima squadra, prima in classifica nel girone C unitamente al Tolentino,sarà di scena al Polisportivo sabato, con inizio alle ore 15 (come previsto dal calendario), contro il Chiesanuova, solida formazione di alta classifica, come lo è la prima squadra che addirittura capeggia la graduatoria della Promozione. Questo lascia prevedere un incontro di estremo interesse. La direzione arbitrale sarà di Francesco Lombi di Macerata.
AGGIORNAMENTO DELLA CIVITANOVESE
CIVITANOVESE AL COMPLETO: CI SARÀ ANCHE MIRAMONTES.
Ore 9.25 e 17 secondi di questa mattina, un raggio di sole penetra tra le nubi di Civitanova Marche. In via Martiri di Belfiore, infatti, giunge finalmente una notizia (anzi la notizia) che i tifosi rossoblu della Civitanovese Calcio, la dirigenza, il tecnico e il giocatore stesso aspettavano da tempo: il trasfer di Martin Matìas Miramontes (nella foto sottostante) è arrivato.
Un calvario durato quasi cinque mesi, visto che l’esterno classe 1981 era stato ufficializzato lo scorso 18 giugno ma che, proprio per il mancato arrivo del trasferimento dalla federazione argentina, era stato costretto a soffrire relegato in tribuna in questo avvio di stagione.
Sin qui, senza di lui, la Civitanovese ha totalizzato due pareggi (Montecosaro in Coppa Italia e Potenza Picena in casa) e tre sconfitte (Atletico Centobuchi e Futura 96 in campionato e in ultimo il Potenza Picena, costata l’eliminazione dalla coppa nazionale), ma guai a pensare che questa falsa partenza sia stata causata dalla sua assenza. Tuttavia per la banda di Davide De Filippis è giunto il momento di risollevarsi, soprattutto perché domenica ci sarà il derby con la Maceratese e con un Miramontes in più arriverà sicuramente quell’iniezione di carisma, personalità e qualità che serviva alla squadra.
Adesso la parola spetta al campo: appuntamento fissato a domenica all’Helvia Recina di Macerata (fischio d’inizio ore 15).

????????????????????????????????????

????????????????????????????????????

1 Response

  1. massimiliano ha detto:

    CHI HA PAURA RESTI A CASA .FfORZA VECCHIO CUORE ROSSOBLU ,
    RATA….MER………
    # FINO ALLA FINE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *