CIVITANOVA, RABBIA E LACRIME AL FUNERALE DI MARIA PIA. IL RICORDO DELLA SORELLA

image125Tanta commozione oggi pomeriggio al funerale di Maria Pa Bigoni, la donna barbaramente uccisa dall’ex marito. Patrizia, la sorella Patrizia che non vive più a Civitanova, ha ricordato che Maria Pia ha subito stalking per ben due anni. Non pochi gli episodi avvenuti sotto gli occhi di tutti, come quelli alla Cooperativa o al Mercato Ittico dove l’ex matito la perseguitava anche davanti alle sue amiche.
Maria Pia e’ stata descritta come una donna dal grande cuore e disponibile. Una donna intelligente, onesta e forte. “Non sono riuscita a salvarla dalla morte peggiore, ha detto la sorella. Ha lottato tanto contro questa persecuzione solo con le denunce, senza mai alzare una mano. Ho visto i suoi occhi pieni di terrore quando si rinchiudeva a casa, lo stesso terrore di quando mio fratello l’ha soccorsa piena di sangue dopo che l’ex marito l’aveva brutalmente colpita.” La donna ha poi voluto ringraziare Civitanova per l’affetto e la vicinanza Tanta commozione oggi pomeriggio al funerale di Maria Pa Bigoni, la donna barbaramente uccisa dall’ex marito. Patrizia, la sorella che non vive più a Civitanova, ha ricordato che Maria Pia ha subito stalking per ben due anni. Non pochi gli episodi avvenuti sotto gli occhi di tutti, come quelli alla Cooperativa o al Mercato Ittico dove l’ex matito la perseguitava anche davanti alle sue amiche.
Maria Pia e’ stata descritta come una donna dal grande cuore e disponibile. Una donna intelligente, onesta e forte. “Non sono riuscito a salvarla dalla morte peggiore. Ha lottato tanto contro questa persecuzione solo con le denunce, senza mai alzare una mano. Ho visto i suoi occhi pieni di terrore quando si rinchiudeva a casa, lo stesso terrore di quando mio fratello l’ha soccorsa piena di sangue dopo che l’ex marito l’aveva brutalmente colpita.” La donna ha poi voluto ringraziare Civitanova per l’affetto e la vicinanza dimostrati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *