POSITIVI I DATI TURISTICI ALBERGHIERI DELL’ESTATE

image

Dai dati degli arrivi e presenze che l’ufficio del turismo della nostra città ha elaborato dall’inizio dell’anno 2014 al 31 agosto, in generale, e nei tre mesi prettamente estivi di giugno, luglio e agosto, in particolare, emerge, confrontandoli con quelli della passata stagione, una situazione nettamente in segno positivo. Ne ha parlato, dati alla mano, l’assessore al turismo, Giulio Silenzi, nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta questa mattina, che contrariamente a quello che è stato l’andamento stagionale del tempo, ha fatto registrare risultati positivi. L’assessore al turismo, ha tenuto a puntualizzare, nelle premesse, che i dati ai quali ha poi fatto riferimento “sono incontrovertibili – ha detto – dal momento che sono stati forniti direttamente dagli alberghi cittadini, sui quali perciò non possono emergere dubbi di sorta. Sta di fatto – ha proseguito – che in una stagione pessima sotto il profilo atmosferico, il nostro turismo ci consegna per quanto riguarda l’anno 2014 da gennaio ad agosto un incremento percentuale, fra il 2013 e il 2014, del 9,67% ,riguardo agli arrivi, e del 19,77% delle presenze”. Da premettere che i dati riguardanti il 2013 sono largamente superiori a quelli del precedente 2012.
Nei
primi otto mesi del 2013, gli arrivi sono stati 33.555 e le presenze 62.222, nel corrispondente periodo del 2014, gli arrivi sono stati 36.354 e le presenze 71.571.
Volendo mettere a fuoco i tre mesi estivi per eccellenza, e cioè quelli di giugno, luglio e agosto, gli arrivi e le presenze, nel 2013, sono stati rispettivamente 16.096 e 35.899, mentre quest’anno di 16.647 e 39.148: in termini percentuali il +3,91% degli arrivi e il +12,08% delle presenze.
Il mese che ha avuto il maggiore successo in termini di arrivi e partenze, sempre riferendosi al confronto fra il 2013 e 2014, è stato quello del recente mese di giugno che ha fatto registrare il segno positivo di 546 arrivi e 2.417 presenze.
Come commento ai dati esposti, Silenzi ha sostenuto che dagli stessi “emerge il fatto che la nostra città – ha detto testualmente – si afferma come destinazione turistica, dati da mettere in relazione anche alle iniziative culturali ( stage danza, festival, campionato italiano di scacchi, avvenimenti di richiamo ndr), per cui non si può ignorare il fatto che sia stata un’estate ricca di avvenimenti e spettacoli, che non sono ovviamente fini a se stessi, ma che hanno importanti ricadute economiche”.
Ma è possibile quantificare quanti sono stati i fruitori di tali eventi? Silenzi, ha fornito dei numeri che tengono conto di dati, il più delle volte attraverso riscontri esatti, per cui “si può ritenere – ha detto – che gli spettatori sono stati circa 100.000, numero che deriva sommando le 40.000 presenze delle feste dei lungomari, 40.000 per tutte le attività, 4.000 per la danza, 12.000-13.000 per “futura”, tralasciando la massiccia partecipazione di persone in occasione di Vita Vita e del 14 agosto”.
Tanto giusto entusiasmo è comunque stemperato da quello che è stata la stagione balneare e dei dati negativi che hanno caratterizzato l’attività degli operatori della spiaggia, ma in tale versante i rimedi ovviamente sono inesistenti, dal momento che le giornate di sole non si possono programmare.
La conclusione logica dell’incontro con Silenzi è quella, come da lui accennato, che: “bisogna investire sul turismo con rigore – ha detto – e avere una visione lungimirante sulle iniziative da mettere in cantiere, dal momento che solo così si riesce a movimentare l’economia, lavoro e la qualità della vita”. I dati emersi, del resto, gli danno sicuramente ragione.

1 Response

  1. Marco ha detto:

    Ottimi risultati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *