CIVITANOVA, CREDE IL SUO AMICO MORTO IN SEGUITO AD UN INCIDENTE STRADALE E DA IN ESCANDESCENZE

polstrada1Momenti di grande concitazione a Civitanova all’altezza della rotatoria tra via Martiri di Belfiore e via Carducci, dove un 38enne residente a Monte San Giusto a bordo della sua auto, si è scontrato con uno scooter 150 di cilindrata con a bordo due stranieri, un tunisino e un marocchino. Ad avere la peggio è stato quest’ultimo, caduto a terra privo di sensi. Il tunisino, convinto che l’amico fosse morto, ha iniziato a dare in escandescenze ferendo un poliziotto, un carabiniere e un agente del polstrada accorsi sul posto per i rilievi del caso. Il marocchino, di 28 anni, che aveva perso i sensi, trasportato in ospedale si è ripreso, ed ha riportato la rottura del femore.
Dai controlli effettuati dalla polizia stradale è emerso che i due nordafricani erano su di giri. In particolare, nei confronti del tunisino, di 34 anni, è scattata la denuncia alla Procura della Repubblica di Macerata in quanto non aveva la patente e guidava sotto l’effetto di alcol e di sostanze stupefacenti. Inoltre deve rispondere di lesioni e violenza a pubblico ufficiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *