CIVICHE?… NO, RICICLATO “SICURO”

Liste civiche, operazione riciclato sicuro. Dietro gli slogan su idee e facce nuove, spuntano ex politici, ex tesserati di partiti, ex consiglieri comunali eletti dai partiti e che dai partiti hanno ottenuto in passato incarichi e ruoli di potere. Un massiccio restyling di facciata è in atto in questa campagna elettorale che nasconde un grande bluff ai danni degli elettori: il finto civico. E’ accompagnato da liste colorate, ma neutre. Via le stigmate di parrocchie partitiche e avanti disegnini con torri, campanili, mare e tramonti. E però, gratta gratta, dalla scheda del ‘civico per sempre’ escono nomi e volti noti (Ghio, Ciarapica, Recchi, ecc. ecc.) di ex della Margherita, ex portaborse in regione, ex consiglieri del Pd, ex esponenti di Alleanza nazionale, della fiamma del MSI, ex assessori di Forza Italia. Con i partiti hanno costruito fortune politiche, ma oggi sputano nel piatto dove hanno mangiato. Quando i partiti non hanno accontentato i loro grandi appetiti (candidature a sindaco o candidature in consiglio regionale), hanno abbandonato la casa madre e oggi hanno tutti in comune l’approdo alle civiche, che hanno accolto a braccia aperte questi orfani in cerca di collocazione. Ma, sotto la patina, i personaggi sono sempre gli stessi. Una accozzaglia di ex, senza nulla in comune, impegnati a rinnegare storie personali e politiche consolidate e quindi per niente credibili. Un consiglio agli elettori: leggere attentamente tutti gli ingredienti prima di acquistare il prodotto.
Sarebbe il caso di scriverli quegli ingredienti…

2 Responses

  1. Giordano Alessandrini ha detto:

    Proprio vero, tutti ora si rifanno una verginità.Diffidiamo di chi cambia casacca solo per il tornaconto personale,per la poltrona.

  2. Laura Valentini ha detto:

    bello chiaro, è proprio così, una corsa alla sedia come al tempo del “musichiere” si correva verso la campanella…… sinceramente con gli aggettivi sfoderati per i nomi delle liste si può ricavare un racconto di De Amicis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *