“CIAO DARIO”, IL ROF SALUTA DARIO FO MORTO A 90 ANNI

“Ciao Dario!”. Il Rossini Opera Festival saluta affettuosamente così sul suo sito Dario Fo, morto oggi a 90 anni, ricordando che il Premio Nobel per la letteratura al Rof firmò due regie: L’Italiana in Algeri (1994, ripresa nel 2006) e La gazzetta (2001, ripresa nel 2005). “Il sovrintendente, il Direttore artistico e tutto il personale del Rossini Opera Festival – si legge ancora – si uniscono al lutto del teatro italiano per la scomparsa di Dario Fo, di cui ricordano l’amicizia e il fondamentale contributo dato alle fortune della manifestazione”.

“Il genio di Dario Fo ha scandito un’epoca culturale, attraversando trasversalmente ogni esperienza artistica”. Così il sindaco di Pesaro Matteo Ricci e il vice sindaco Daniele Vimini ricordano il drammaturgo, autore, scrittore, Premio Nobel per la letteratura. “Con la città e il territorio c’era un legame profondo. Un’affinità cresciuta sotto il segno di Rossini – sottolineano -, che ha saputo tratteggiare e mettere in scena con originalità, estro e personalità, a Pesaro e nei teatri di tutto il mondo. Le sue regìe, la sue invenzioni sceniche, la sua satira resteranno per sempre un patrimonio del Rossini Opera Festival. Pesaro, città di teatro, ha colto questa mattina l’occasione per rivolgere il migliore saluto al maestro, con la magia della Chiesa dell’Annunziata e della commedia dell’arte, insieme a Eugenio Allegri e a tanti studenti. Non lo dimenticheremo: ai suoi familiari – concludono il sindaco e il vice sindaco di Pesaro – il nostro cordoglio e quello della città”.

1 Response

  1. Nazzareno ha detto:

    Perchè Daro?

    Casomai Dario!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *