CHIUSURA UFFICI COMUNALI – POPSOPHIA AL SAN FRANCESCO – MESSA IN SICUREZZA CABINA ENEL

CHIUSURA UFFICI COMUNALI LUNEDI’ 24 DICEMBRE 2018 E BIBLIOTECA COMUNALE
Lunedì 24 dicembre 2018, vigilia di Natale, gli uffici comunali rimarranno chiusi al pubblico.
Come in occasione di qualsiasi giornata festiva, saranno garantiti i servizi essenziali per l’utenza.
La disposizione non si applica al personale del Comando della Polizia locale.
Inoltre, la Biblioteca comunale Silvio Zavatti ha comunicato i seguenti giorni di chiusura: da domenica 23 mercoledì 26 dicembre e da domenica 30 dicembre martedì primo gennaio.
Resterà aperta con il consueto orario 9,00-19,00 negli altri giorni.Il prestito inter-bibliotecario sarà sospeso dal 17 dicembre al 5 gennaio 2019.

POPSOPHIA 2019, MARTEDI’ AL SAN FRANCESCO UN ANTICIPO D’ESTATE
L’Amministrazione comunale organizza per martedì 18 dicembre, alle ore 21,30, presso lo spazio multimediale San Francesco di Civitanova Alta, un incontro pubblico per la presentazione della seconda edizione del Festival nazionale “Popsophia, filosofia del contemporaneo”.
All’incontro saranno presenti, insieme al direttore artistico della manifestazione Lucrezia Ercoli, il sindaco di Civitanova Fabrizio Ciarapica, l’assessore alla Cultura Maika Gabellieri, l’assessore ai lavori Pubblici Ermanno Carassai con delega alla Città Alta e gli altri assessori della Giunta. Invitati anche la maggioranza e i consiglieri comunali.
“In occasione del tradizionale scambio di auguri natalizi tra gli amministratori e la città – ha detto il sindaco Ciarapica – abbiamo pensato di organizzare questo incontro nella Città Alta. Sarà un modo per programmare insieme questa nuova edizione di Popsophia, svelare qualche anticipazione, ma anche per valutare il pubblico di forestieri, la passata estate, che ha sancito l’alto indice di gradimento nazionale della manifestazione”. Ingresso libero

MESSA IN SICUREZZA CABINA ENEL EX ENTE FIERA, DOMANI PARTONO I LAVORI
Sarà messa in sicurezza a partire da domani (condizioni meteo permettendo ndr) la porzione di edificio vuota all’interno della cabina Enel nello spazio dell’ex Ente Fiera dove è presente la centrale di trasformazione dell’impianto di pubblica illuminazione del Lungomare, usata come rifugio da sbandati e persone senza fissa dimora.
Lo ha comunicato questa mattina il sindaco Fabrizio Ciarapica, dopo l’approvazione in Giunta della relativa delibera dello scorso venerdì.
“A seguito delle recenti segnalazioni delle Forze dell’Ordine e dei sopralluoghi della Polizia locale – ha spiegato Ciarapica – abbiamo ravvisato la necessità di sanare urgentemente l’immobile per motivi di salute e di ordine pubblico, in quanto lo stabile può essere fonte di pericoli per le persone.
Nonostante infatti lo spazio sia transennato in applicazione delle norme di sicurezza e che gli operai del comune abbiano più volte provveduto a ripulire l’ambiente, gli avventori riescono ugualmente ad entrare per trovare un riparo occasionale, lasciando rifiuti e sporcizia. Pertanto, come annunciato nei giorni scorsi, provvederemo a sanare questa cabina che da diversi anni è considerato luogo di degrado”.
L’Amministrazione comunale ha pertanto deliberato un intervento urgente per la messa in sicurezza dell’edificio con il quale si provvederà alla pulizia e allo sgombero dell’area interna, alla successiva sigillatura con la realizzazione di una parete di tamponamento e alla riparazione di una porzione di copertura con lamiera zincata. La spesa totale di 4,300,00 euro sarà finanziata tramite oneri di urbanizzazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *