CARLO PARRI DI CASTIGLIONE DEL LAGO E GIORGIO DI DIO DI PROCIDA VINCONO “GIALLOCARTA” 2013

image50Carlo Parri di Castiglione del Lago e Giorgio Di Dio di Procida sono i vincitori ex aequo della settima edizione di Giallocarta 2013, il festival del libro giallo e del noir che si è concluso oggi pomeriggio dopo una tre giorni ricca di ospiti come Massimo Carlotto e Elisabetta Bucciarelli. I vincitori sono stati selezionati fra 150 racconti pervenuti all’organizzazione: un lavoro certosino di scrematura ancora più difficile quest’anno, tanto che la vittoria è stata divisa tra i due scrittori. Parri, già vincitore del concorso Alberto Tedeschi ha presentato il racconto inedito “Oro alla Patria” ambientato durante il fascismo. Un premio tributato “per l’ambientazione suggestiva e accurata, il senso dell’ironia e per la figura del protagonista che si staglia in modo unico su tutte le pagine del romanzo” come è stato scritto nella motivazione per l’aggiudicazione del premio. Primo posto anche per Giorgio Di Dio con “Enter Password”, un racconto assai diverso rispetto al precedente e ambientato nei meandri della burocrazia tecnocrate fra i corridoi degli uffici comunali. Tra i finalisti anche Luigi Brasili, Giuseppe Carradori, Mauro Falcioni, Emanuela Ionta, Riccardo Landini e Edda Valentini. A raccontare questa edizione gli organizzatori del festival Enrico Lattanzi, Giuseppina Vallesi, il presidente della Biblioteca Marco Pipponzi, Valerio Calzolaio del comitato scientifico e il sindaco Tommaso Claudio Corvatta. La serata, che si è svolta alla Biblioteca comunale Zavatti si è conclusa con la lettura teatrale, suggestiva ed empatica del racconto vincitore dell’edizione 2009 di Giallocarta “Il topo” di Francesco Tranquilli nell’adattamento a due voci recitato dallo stesso autore e dall’attrice Veronica Barelli.
image51

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *