CAPPARUCCI, “TOLGO LA CASA A SEBASTIAN PER TUTELARE MIO NIPOTE”. IL MEDICO DI CIVITANOVA SPIEGA I MOTIVI DELLA SUA DECISIONE

ballerinaItalo Capparucci, padre adottivo di Sebastian, uno degli indagati per l’omicidio di Andreea Christina Marin, la ballerina romena ammazzata da tre giovani su ordine dell’ex amante, è intervenuto attraverso il suo legale sulla vicenda dell’appartamento che rivuole indietro dal figlio, e che insieme all’abitazione e alla pensione del mandante dell’assassinio avrebbe dovuto costituire un primo risarcimento da 500 mila euro complessivi per la famiglia della ragazza. Il legale che difende gli interessi di Capparucci, ha in sostanza fatto presente che il suo assistito ha sempre mantenuto buoni rapporti con il figlio e che gli sarà sempre vicino, anche dopo questa drammatica vicenda. Per quanto riguarda la revoca della donazione dell’appartamento, l’avvocato ha spiegato che il procedimento è stato avviato per tutelare il nipote, al quale ora verrebbe donata l’abitazione di via Regina Margherita, a Porto Potenza Picena. Per l’omicidio, avvenuto il 27 gennaio scorso, sono finiti in carcere, oltre a Sebastian Capparucci, Sandro Carelli, ex compagno della ballerina, il figlio di lui, Valentino, e un amico di quest’ultimo, Silvio Giarmanà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *