BOLZAN, AD ANCONA PER DISPUTARE LA NOSTRA PARTITA. PER DOMENICA PREVENDITA BIGLIETTI. INTANTO E’ ARRIVATA LA PRIMA MULTA

image120

Marcos Bolzan è ben presto diventato un idolo della tifoseria rossoblu e nella squadra disegnata con la solita maestria da Jaconi, occupa un ruolo importante: sa proporre il gioco e sa segnare. Ha già messo a segno due reti e di questo passo ne vedremo delle belle.

– Se continui così – gli abbiamo chiesto nel dopo allenamento di oggi, nel consueto incontro con la stampa –  arriverai ben presto a due cifre?”.

“Non è importante chi segna – si schernisce un po’ – l’importante è vincere. Per quanto riguarda il mio quoziente reti è stato sempre sostanzioso: l’anno scorso, ad esempio, ho segnato 8 gol con il Sulmona, nella prima parte della stagione, e sei con la Fermana. Certamente cercheremo di fare il massimo anche ad Ancona.. Sappiano che è una squadra che ha giocatori importanti, ma noi scenderemo in campo sereni e ci adatteremo al loro gioco”.

– Contento di essere a qui?”.

“Quando il direttore Cabrini mi ha contattato – ha risposto – ne ho parlato con mio fratello Ruben Dario che era stato in rossoblu due anni fa e mi ha parlato molto bene della città, della società e del pubblico. Già sapevo però che la Civitanovese era una sede ambita”.

– La vostra vittoria è costata la panchina a Di Fabio?.

“Me ne dispiace un po’  – ha ammesso con sincerità – perchè è un tecnico che ha fatto molto per la Maceratese. Ma sono cose che capitano”.

Per quanto riguarda la trasferta di domenica, è iniziata da oggi la prevendita dei biglietti per accedere al “Del Conero”: i tagliandi, al costo di euro 12, possono essere acquista al Blu Video di via Cecchetti, 61 e alla Casa della Musica in corso Umberto I, 103.

Intanto è arrivata la prima multa: 600 euro sia per la Civitanovese che per la Maceratese per lo scoppio di petardi che sono risultati pericolosi, è detto nel comunicato n. 24 della Lega, per le persone presenti in campo. Solo una decina di squadre ha subito una penalizzazione del genere, delle 162 formazioni della serie D e perciò bisogna porre la massima attenzione su manifestazioni del genere: se altri ci riescono perchè farlo noi? Bisogna tenere presente che fatti del genere costituiscono poi dei precedenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *