BABY NUOTATORI DELL’IPPOCAMPO ECCELLENTI NEL MEETING NAZIONALE DI OSIMO

Quattro primi posti ed un totale di 16 medaglie individuali e 2 con le staffette: le cuffie verdi, i giovani nuotatori dell’Ippocampo Civitanova, hanno fatto razzia di vittorie e podi nel 9° meeting Nazionale di Osimo. La società civitanovese, grazie a questi risultati lusinghieri, si è piazzata al 6° posto nella classifica finale delle squadre partecipanti alla manifestazione.

A trascinare l’intero movimento, mettendosi al collo addirittura 3 medaglie, la giovanissima Iris De Angelis. Nella specialità della rana non ha avuto eguali o quasi, collezionando 5 piazzamenti (2 nella staffetta): in dettaglio oro nei 50 metri e bronzo sia nei 100 che nei 200. Sempre nella rana si è distinta la juniores Linda Colotto con un doppio oro nei 50 e nei 100 che fa sognare anche per i prossimi impegni agonistici.

Altri metalli preziosi sono stati conquistati nel dorso. Qui i nuotatori dell’Ippocampo hanno brillato nella categoria Ragazzi grazie a Ilaria Simoncini oro nei 50 metri e argento nei 100, Lorenzo Forani medaglia d’oro nei 50 e secondo nei 100 e Gregorio Rufini Leopardi terzo classificato nei 100. Per la categoria Juniores 2 medaglie per Lucrezia Battistini argento nei 100 e bronzo nei 50 dorso imitata da Alex Pop che all’argento nei 50 dorso ha aggiunto quello nei 50 farfalla. Sempre nello stile farfalla si sono distinti Alessia Moriconi argento nei 100 e Manuel Mazzotta e Lorenzo Ribichini, per questi ultimi medaglia di bronzo nei 50 metri nelle rispettive categorie di età.

Gongola, giustamente, il presidente dell’Ippocampo Stefano Carletti, orgoglioso per la continua crescita del progetto che vede riuniti sotto la stessa bandiera giovani atleti di Civitanova, Loreto e Macerata. Carletti esprime particolare soddisfazione per il doppio bronzo delle staffette Esordienti A femminili, segnale evidente dell’ottimo lavoro fatto dai tecnici con i vivai della squadra. Le quattro valchirie sono Elisa Pennesi, Giada Patrizi, Aurora Pascucci, Iris De Angelis e Ludmilla Santini.
image

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *