ASTERISCHI ROSSOBLU

Dalla Civitanovese di questo periodo sembra emergere l’angosciante “chi salvi chi può” dal momento che la navicella sta davvero naufragando. Mecomonaco ha spalle larghe ma non può essere lasciato solo ad affrontare una situazione che va molto al di là degli aspetti tecnici. Ma ha ragione quando sostiene che, al di là degli aspetti societari, chi scende in campo deve farlo con la più completa professionalità e impegno. Questo perchè ad Agnone, si è vista una squadra che non ha saputo lottare adeguatamente contro una formazione, tecnicamente inferiore, ma che ha saputo mettere in campo quegli attributi che ai rossoblu sembrano mancare. “Allora – ha detto il tecnico abruzzese – chi non se la sente, può restare a casa”.
* * *
La formazione che Mecomonaco ha schierato ad Agnone, un paio di mesi fa avrebbe fatto impallidire chiunque, anche se sia venuto a mancare, per squalifica, Margarita che ha attraversa uno stato di forma ottimale. Giocatori importanti in tutti i reparti, con l’avvicendamento di Mioni con Di Pentima nel ruolo basso della difesa, con due attaccanti di “peso” come Shiba e Amodeo, ma entrambi hanno fatto cilecca. Eppure Giovanni Amodeo si fregia del titolo di capocannoniere del girone e non è un riscotimento di poco conto in quanto è stato largamente meritato: attenzione, però, si stanno avvicinando Sivilla (Fano) e Miani (Campobasso) giunti a quota 12. Eppure anche lui non è riuscito a concludere in modo ottimale le occasioni che gli si sono presentate. La considerazione che sorge spontanea è che questi ragazzi, non ricevendo le giuste competenze necessarie per il vivere quotidiano, hanno il morale sotto i tacchetti:
* * *
Dalla formazione Juniores un fine settimana all’insegna della soddisfazione, dal momento che sul “neutro” di Potenza Picena, per il fatto che lo stadio della Città Alta era fuori servizio per morosità delle utenze (incredibile, ma vero), i ragazzi di Paolo Morresi hanno messo sotto i pari età della Jesina con il risultato di 2-1. Una giornata, dunque, positiva la settima del girone di ritorno, che vede i rossoblu portarsi a 35 punti a ridosso della zona play off che alla quale, a questo punto, la squadra merita di accedere. In rete Rapagnani e Silla, ma il merito è ovviamente di tutta la squadra scesa in campo con la seguente formazione: Screpanti, Garbuglia, Beruschi, Foresi, Passalacqua, Morresi, Silla , Baiocco (Mosca), Caldaroni, Rapagnati (Salvati), De Martino (Zekiri). Soddisfazione per la bella prova dei ragazzi da parte del tecnico Morresi, dello staff e dei genitori.

Nella foto, ripresa dal sito della Civitanovese, il saluto finale della squadra ai sostenitori rossoblu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *