ASTERISCHI ROSSOBLU

Un buon punto quello ottenuto al Riviera delle Palme a dimostrazione che l’impianto della Civitanovese è pur sempre una bella realtà. Il risultato attenua un po’ i malanni che sono sorti in questa ultima settimana, ma le preoccupazioni societarie restano e rischiano di diventare sempre più gravi. Il punto ottenuto in casa della Samb consente alla Civitanovese di avvicinare la fatidica quota 40 a cui ogni anno è legata la quota salvezza, per cui sotto questo aspetto non ci dovrebbero essere problemi, per cui se si riuscisse a far quadrare i conti la squadra potrebbe andare avanti in modo tranquillo, prendendosi tutte le soddisfazioni che dovessero capitare. I tabù stanno perciò nel futuro della società e la situazione sembra davvero molto complessa, per cui le soluzioni che dovessero maturare devono riguardare non tanto il campionato in corso d’opera, ma il dopo. Qualche speranza, secondo alcuni, ci potrebbe essere, ma è meglio essere prudenti e non avventati come è accaduto pochi giorni fa.
* * *
Carrer ha condotto bene la squadra. Ha sicuramente trasmesso fiducia e affidandosi, come lui stesso ha ammesso, all’esperienza di Ferrini che ha portato in panchina pur non essendo nella condizione di giocare. E’ stato diligente quando ha inteso arginare meglio l’assetto difensivo inserendo Cossu, dal momento che non era il caso di buttare al vento un risultato che tutto sommato era positivo se non altro rapportato al valore dell’avversaria e al suo attacco, il più prolifico del girone. Rinforzata la difesa, Carrer ha cercato di giocare anche la carta sorpresa mandando in campo Pintori e un trottolino veloce come lui, poteva sia tentare qualche sortita offensiva, sia costringere alla prudenza gli avversari che ovviamente si erano portati tutti minacciosamente avanti.
* * *
Sarà curioso vedere che allenerà la Civitanovese domani martedì, dal momento che, da quanto è stato riferito, Franco Micco, che nei giorni scorsi era stato proposto quale tecnico dei rossoblu poi si era volatilizzato, era in tribuna al Riviera delle Palme e sembra che abbia proprio accennato alla possibilità di accettare l’incarico. Ad assistere alla gara ci sarà stato anche Mecomonaco, da quanto ha fatto capire nell’incontro che ha avuto con i cronisti locali venerdì scorso, dal momento che si è detto disponibile a riprendere il suo posto, seppure “ a determinate condizioni”, su chiamata ovviamente del presidente. Il problema di fondo però non è quello del tecnico, ma della squadra e sentire che alcuni giocatori devono “chiedere soldi in prestito per mangiare e per pagare gli affitti per evitare lo sfratto“, è un aspetto motificante.
* * *
Formazione Juniores sfortunata nella gara di sabato contro la Romagna Centro, anch’essa squadra ben messa in classifica e in lotta per i play off, conclusasi sullo 0-0. I ragazzi di Paolo Morresi si sono visti annullare un gol al 31’ del secondo tempo messo a segno in mischia da Calderoni e hanno avuto cinque minuti dopo l’espulsione di Rapagnani per doppia ammonizione. La formazione rossoblu ha espresso un buon gioco e ha messo in evidenza le belle qualità e l’impegno di un po’ tutti i giocatori, sui quali la società che sopravvivrà dovrà stare attenta a non perderli, com’è accaduto in questa stagione.
Nella foto tratta dal sito della Civitanovese, Morbiducci e compagni ricevono il saluto dagli ultras,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *