ASTA DEL MERCATO ITTICO IN TILT A CIVITANOVA. TREMILA CASSETTE DI PESCE INVENDUTO

pesce-fresco

Caos al mercato ittico stanotte. Va in tilt e il nuovo software che regola dell’asta e finiscono in frigorifero, invendute, quasi 3000 casse di pesce. Rientro amaro per i pescherecci usciti in mare per la prima volta dopo la fine del periodo di fermo pesca. ll problema non sembra di facile soluzione tanto che gli armatori si stanno attrezzando per trasferire il prodotto ittico a San Benedetto del Tronto e metterlo all’asta domani mattina. Il sistema informatizzato era al debutto, rimesso a nuovo con i finanziamenti regionali di 600.000 €. Sembra però che non sia stata fatta, dopo le modifiche, una simulazione appropriata di una vera asta e così questa mattina, quando il sistema è stato messo alla prova dalle contrattazioni reali e’ andato in tilt. Il problema si è verificato nell’assenza del direttore del mercato ittico, in ferie in questo periodo. Al momento la questione e’ al vaglio del Cda e della giunta. Il mercato ittico è infatti un’azienda in parte comunale, e il black out dell’asta avvenuto stanotte significa la perdita di incasso (aggio) per il Comune. Sono attesi tecnici della ditta che ha installato il software per tentare di risolvere in tempi rapidi il problema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *