ANNA DONATI ALLA MOSTRA “FORMA E MATERIA” DI CORRIDONIA

ANNA DONATI partecipa alla mostra “FORMA e MATERIA” a Corridonia presso il Parco della VILLA FERMANI, un percorso scultoreo con 16 opere realizzate dai maggiori artisti marchigiani viventi. ANNA DONATI ha presentato una sua scultura, una PIRAMIDE IN FERRO che ha riscosso successo di critica. Il percorso scultoreo è visitabile fino al 11 OTTOBRE 2020, una mostra da non perdere per la qualità dei lavori esposti e per la naturale bellezza del parco.
” Non credo vi sia migliore immagine della PIRAMIDE – ha scritto Daniele Taddei, critico d’arte e collezionista maceratese – nel rappresentare il viaggio che l’uomo è chiamato ad intraprendere per elevarsi verso il Divino !
Anna Donati, artista colta quanto sensibile, da sempre ha avuto la consapevolezza che il percorso intrapreso comporta una serie di meditazioni e di conoscenze, conoscenze che risultano essere imprescindibili per affrontarlo con il giusto equilibrio ed una corretta metodologia.
Con la PIRAMIDE, Anna ci invita ad indagare al nostro interno, avendo il coraggio e l’umiltà di affrontare tutti quegli aspetti che albergano nel profondo, rafforzando ogni qual volta quanto recita la massima “ CONOSCI TE STESSO” , iscritta nel tempio di Apollo a Delfi.
La PIRAMIDE come simbologia è la rappresentazione perfetta dell’unione tra la terra ed il cielo e ne costituisce il mezzo per salire, per elevarsi, per incontrare la luce, luce che non vedremo mai, arrivando al massimo a goderne ciò che illumina
Il quadrato su cui poggia la PIRAMIDE ci offre la forza su cui poggiare e sostenerci nel cammino, o meglio nel valicare quei gradini di quella scala infinita sempre più difficile da superare.
Certamente quella base ci offre sicurezza, una base solida con i 4 elementi primordiali l’ACQUA , Il FUOCO, l’ARIA, la TERRA, sempre pronti ad essere di aiuto nel vincere le insidie e gli ostacoli che si presentano.
Questi simboli strettamente uniti ci indicano la perfezione, perfezione che è alla base della PIRAMIDE, una ascesa che dovremmo affrontare con determinazione, lucidità, tollerando tutti quei conflitti e minacce che provengono dall’esterno.
E’ un viaggio intimo, riservato, i dubbi e gli interrogativi che sorgono quotidianamente, diventano la linfa vitale per proseguire con saggezza e lungimiranza.
Anna Donati come ogni essere terreno è ben conscia delle fragilità, delle debolezze, come è altrettanto consapevole che la salita presenta maggiori difficoltà quando si è più vicini alla meta, ed ecco allora che quella PIRAMIDE mostra segnali di cedimento, di sopraggiunti ostacoli che pregiudicano tutto il cammino sino a quel momento percorso.
E’ proprio in questi momenti che l’introspezione si fa più intensa, i dubbi e gli interrogativi vengono di nuovo fugati ed indagati con maggiore energia e vigore, perché Anna sa che non ci si può fermare, non è più il tempo della rassegnazione, di demordere di fronte alla nuova sfida.
Credo che quella PIRAMIDE tanto magica quanto misteriosa sarà di ausilio e di conforto all’uomo, gli corre in soccorso, in aiuto, magari confidando e coinvolgendo quei fedeli compagni di viaggio, sempre pronti a sostenerla nelle difficoltà.
Con la PIRAMIDE Anna Donati ci vuol richiamare agli ideali di Fratellanza, di Amicizia, di Amore, di Tolleranza, l’anima così provata da sola non potrà farcela, ed in questi frangenti sono proprio la lealtà, la sincerità, la condivisione, i sani ingredienti della buona riuscita.
Attraverso la PIRAMIDE ci giunge l’invito, anzi il monito di guardare “sopra”, di elevarci, abbandonando l’illusione effimera dell’immanente, per ricercare il trascendente, quel mondo meraviglioso dove tutti noi ci dobbiamo stringere in una catena, dove ogni anello è indispensabile per salire quelle scale che ci condurranno a quel traguardo sempre più illuminato dalla luce.
Guardarsi dentro, nel proprio io, è un tragitto che presenta delle complessità, ma la nostra anima deve essere sempre sollecitata, deve essere sempre scrutata, l’anima è quella parte del corpo che ci terrà sempre in vita. ANNA DCome diceva Socrate … L’UOMO E’ LA SUA ANIMA ….”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *