ANAGRAFE TRIBUTARIA DEI POLITICI: IL CENTRO DESTRA NON PUBBLICA I DATI

mirella-franco“L’amministrazione di centro sinistra ha varato il ‘Regolamento per la pubblicità della situazione patrimoniale dei titolari di cariche elettive e di governo e del personale dirigente del Comune’. Un atto concreto che va nella direzione della trasparenza e che approderà in consiglio comunale martedì. Redditi e situazione patrimoniale dovranno essere resi pubblici sul sito internet istituzionale. Una legge dello Stato lo prevede (n. 213/2012) ma a Civitanova, in testa il sindaco e la giunta e molti consiglieri comunali, hanno già spontaneamente provveduto ad adeguarsi al principio della trasparenza della politica. Molti, ma non tutti. L’intero blocco consiliare del centro destra manca all’appello. Massimo Mobili, Erminio Marinelli, Ermanno Carassai, Fabrizio Ciarapica, Sergio Marzetti, Giovanni Corallini, Claudio Morresi, non hanno pubblicato la propria dichiarazione dei redditi. Eppure erano tutti in consiglio comunale – in veste di sindaco, assessori e consiglieri di maggioranza – quando nel luglio del 2011 votarono una mozione consiliare che impegnava l’amministrazione di allora a varare entro 60 giorni quel Regolamento, che oggi la giunta Corvatta porta in aula. Due anni dopo le dichiarazioni sull’importanza della trasparenza e dell’anagrafe tributaria dei politici, non un solo esponente del centro destra ha sentito il dovere di dare seguito con i fatti alle parole, comportamento su cui abbiamo presentato una interrogazione consiliare. Eppure, appena qualche giorno fa predicavano a Corvatta “che il primo cittadino deve essere primo soprattutto per servizio e trasparenza”. Siamo d’accordo, ma il principio vale per tutti quelli che si occupano di amministrazione pubblica, opposizione di centro destra compresa, che fino ad oggi si è sottratta a quella trasparenza che vorrebbe imporre agli altri e non a se stessa.

_________________________

INTERROGAZIONE
Al Sindaco
Al Presidente del Consiglio Comunale

Interrogazione riguardante la ‘Pubblicità della situazione patrimoniale degli amministratori e consiglieri comunali’

RICHIAMATA

La delibera consiliare numero 37 del 19 luglio del 2011 avente per oggetto ‘Esame mozione consigliere Micucci su anagrafe tributaria degli amministratori’

PREMESSO

che detta delibera impegnava l’amministrazione “a redigere e portare in approvazione a questo Consiglio Comunale entro un massimo di 60 gg. dall’approvazione della presente mozione, un regolamento che normi il tema dell’anagrafe tributaria degli eletti nel comune di Civitanova Marche, in particolare per Sindaco, assessori comunali, Presidente del Consiglio comunale, consiglieri comunali, amministratori e consiglieri eletti o nominati dall’Amministrazione Comunale in enti o società partecipate dal Comune di Civitanova Marche nonché, almeno in via volontaria, anche degli ex politici di Civitanova Marche”.

CONSIDERATO

che il sindaco, gli assessori, i consiglieri comunali del centro sinistra e del M5S hanno comunque provveduto a pubblicare spontaneamente sul sito internet del Comune la propria dichiarazione dei redditi
che nella delibera di cui sopra molti esponenti del centro destra che allora come oggi siedono in consiglio comunale si dichiararono favorevoli all’anagrafe tributaria
che ad oggi nessun consigliere comunale del centro destra ha inserito on line la propria dichiarazione dei redditi

SI INTERROGA IL SINDACO E IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE

affinché, nello spirito della trasparenza della politica, coloro che non hanno ancora provveduto a pubblicare la dichiarazione dei redditi sul sito internet del Comune vengano invitati a farlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *