ALINA DIMESSA DALL’OSPEDALE. TORNA A CASA DIECI GIORNI DOPO L’AGGRESSIONE CHOC

img_7046

È stata dimessa ieri sera dall’ospedale di Civitanova la rumena accoltellata dal suo ex. È tornata a casa Alina Emilia Pavel, trent’anni, operata dieci giorni fa perché una coltellata l’aveva raggiunta al fegato mettendola in pericolo di vita. Si è recata anche in commissariato la ragazza, per prendere possesso dei suoi effetti personali che la polizia aveva sequestrato sul luogo dell’aggressione, in corso Vittorio Emanuele, e nel ristorante in cui si era rifugiata per sfuggire alla furia del suo ex, Sheval Ramadani, un macedone di 32 anni arrestato e rinchiuso nel carcere di Montacuto. Alina torna alla sua vita dopo aver vissuto l’incubo di una inaudita violenza che, come succede per molte altre donne, si è scatenata per un sentimento di gelosia che l’uomo provava nei suoi confronti e per il rifiuto di lei di lasciare il suo lavoro ed iniziare una vita con lui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *