AGRESSIONE CHOC. ALINA ASCOLTATA DALLA POLIZIA. HA RIVISSUTO QUEI TRAGICI MOMENTI

img_7050

Ascoltata dalla polizia Alina Emilia Pavel, la trentenne rumena aggredita dall’ex Sheval Ramadani, arrestato e rinchiuso nel carcere di Montacuto per tentato omicidio. Agenti della squadra mobile di Macerata oggi si sono recati in ospedale, a Civitanova, per acquisire la versione della giovane che è ancora ricoverata in seguito alla coltellata subita al fegato e che ha richiesto un intervento chirurgico in urgenza. La ragazza sta bene, ieri ha potuto rispondere a tutte le domande poste dalla polizia. Ha confermato che c’e’ la gelosia dietro l’aggressione subita, che lei voleva lasciarlo e che lui non ha accettato questa sua decisione. La donna ricorda tutto, ha raccontato alla Polizia che cosa è successo quel pomeriggio che ha trascorso in parte con il suo ex e che è culminato con l’aggressione avvenuta a ridosso del sottopassaggio di via Indipendenza, dove l’uomo le ha lanciato acido muriatico in volto per poi colpirla con delle coltellate all’interno di un vicino ristorante in cui si era rifugiata. Alina resta per il momento ricoverata in ospedale, ma le sue condizioni sono decisamente migliorate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *