ACQUA VIETATA: IL TESTO DELL’ORDINANZA

Prot. n. 11171-05/03/2015-C770-3003-0010-P

Numero Ordinanze 21

Oggetto: Provvedimenti di carattere contingibile ed urgente per far fronte ad un’emergenza idrica

Il Sindaco
Premesso:

– che la società ATAC SpA, gestore del servizio idrico comunale, con nota odierna, trasmessa via fax alle ore 18.20, ha segnalato una criticità idrica nella distribuzione dell’acqua potabile nel territorio comunale, sopravvenuta a causa di infiltrazioni di acqua piovana nei pozzi della società Tennacola, attuale fornitrice dell’acqua potabile destinata all’acquedotto di Civitanova Marche.

– che pertanto l’acqua attualmente distribuita risulterebbe non potabile fino ad intervenuto lavaggio delle tubature, attraverso il semplice consumo della stessa per usi non potabili;

– che il consumo umano potrebbe costituire pericolo sotto il profilo igienico-sanitario, per cui prudenzialmente risulta opportuno evitare tale uso fino a successiva comunicazione;

Tenuto conto:

– che l’art. 50, comma 4 del D.Lgs. n. 267/2000 (TUEL) stabilisce che il Sindaco esercita le altre funzioni attribuitegli quale autorità locale nelle materie previste da specifiche disposizioni di legge e il comma 5 prevede che in particolare, in caso di emergenze sanitarie o di igiene pubblica a carattere esclusivamente locale le ordinanze contingibili e urgenti sono adottate dal Sindaco, quale rappresentante della comunità locale.

– che il R.D. n. 1265/1934 disciplina in varie sue disposizioni ruolo e funzioni del Sindaco quale Autorità Sanitaria Locale;

Considerato, pertanto:
– che sussistono i presupposti per l’adozione di un’ordinanza di carattere contingibile ed urgente al fine di prevenire pericoli alla salute e all’incolumità pubblica;

– che, in particolare, risulta necessaria l’adozione di provvedimenti volti ad assicurare immediata e tempestiva tutela di interessi pubblici, quali la tutela della salute della collettività, che in ragione della situazione di emergenza non potrebbero essere protetti in modo adeguato, ricorrendo alla via ordinaria;

– che tali provvedimenti sono destinati ad avere efficacia sino al momento in cui cesseranno le condizioni e le ragioni di urgenza che ne rendono necessaria l’adozione, presumibilmente entro la prossima giornata;

Tenuto conto:
– che, per la particolare urgenza di procedere e per le sue caratteristiche di provvedimento rivolto alla generalità della cittadinanza, la presente ordinanza non necessita di comunicazione di avvio del procedimento;

– che la presente ordinanza è stata oggetto di preventiva comunicazione:
a) al Dipartimento Prevenzione e Igiene Pubblica dell’Azienda Sanitaria Locale dell’area vasta n. 3;
b) al Prefetto di Macerata;

Visto l’art. 50 del D.Lgs. n. 267/2000, relativo alle competenze ed ai poteri del Sindaco quale Autorità Locale in materia sanitaria;

Visto l’art. 32 della legge n. 833/1978, che assegna al Sindaco quale Autorità Sanitaria Locale le competenze per la emanazione di provvedimenti per la salvaguardia dell’ambiente e la tutela della salute pubblica;

ordina

1.1. – che al fine di eliminare le condizioni di potenziale pericolo nell’uso potabile dell’acqua distribuita dal civico acquedotto, è fatto divieto, nell’ambito territoriale del Comune di Civitanova, di utilizzare per scopi potabili l’acqua distribuita dal civico acquedotto fino a nuova analoga disposizione di revoca del presente provvedimento.
1.2. – ai titolari di pubblici esercizi ed ai soggetti gestori di servizi di ristorazione di comunità è fatto divieto di utilizzo per uso potabile dell’acqua distribuita dal civico acquedotto fino a nuova analoga disposizione di revoca del presente provvedimento.

stabilisce

1.3. – che la società ATAC SpA provveda a monitorare, in collaborazione con l’ASUR competente, lo stato di inquinamento dell’acqua distribuita, facendo obbligo alla stessa società di comunicare tempestivamente al Comune la cessazione delle condizioni di rischio;

1.4. – che le misure stabilite nel presente provvedimento abbiano immediata efficacia dal momento della sua pubblicazione all’Albo Pretorio e sino al momento dell’avvenuta comunicazione di diminuzione del grado di criticità;
informa

4.1. – che il Responsabile del procedimento amministrativo per il presente atto / provvedimento è il sig. Mariotti Piergiuseppe;

6.1. – che la presente ordinanza:
a) sia pubblicata all’Albo Pretorio e sul sito Internet del Comune;
b) per il numero dei soggetti interessati e la particolare rilevanza delle misure in essa adottate, sia trasmessa agli organi di stampa e di comunicazione presenti sul territorio, per la più ampia diffusione possibile;
c) sia comunicata al Servizio al Corpo di Polizia Municipale / Locale;
d) sia notificata a mezzo di all’Azienda Sanitaria Locale di Civitanova;
e) sia comunicata al Prefetto di Macerata.

Data, 5/03/2015.​
Il Vice Sindaco
​ Giulio Silenzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *