A CIVITANOVA, TRE GIOVANI FERMATI CON OGGETTI RUBATI

carabinieri2_mediumAncora attività e furti sventati in danno di stabilimenti balneari, nell’ambito dei servizi che i Carabinieri della Compagnia di Civitanova Marche svolgono in prossimità di “chi va al mare” sulla costa maceratese.
Questa mattina, in una Civitanova Marche affollatissima dai lungomare al centro, sono stati previsti controlli assidui e coordinati fra nucleo radiomobile e Carabinieri di Quartiere. Proprio dalle informazioni che i due CC di quartiere, gli appuntati Morelli e De Giovanni, avevano raccolto presso numerosi balneari della sponda nord, si era appreso che, probabilmente, i furti di biciclette e episodi di scassinatura di distributori automatici potevano essere commessi da tre giovanissimi che li vedevano arrivare al mattino con mezzi provenienti dall’entroterra maceratese. Un’informazione preziosissima, quella raccolta nel corso dei “dialoghi di prossimità” fra l’Arma e i “bagnini” che andava perfezionata. E quale giornata migliore se non il sabato per pianificare una serie di servizi concertati con il nucleo operativo e radiomobile. Dopo l’arrivo dei primi autobus e treni provenienti da Macerata, i carabinieri civitanovesi hanno iniziato a perlustrare su e giù per la via IV Novembre. Li hanno beccati subito, mentre uscivano da uno stabilimento del lungomare nord con in mano buste di patatine e bevande eccitanti. A tracolla borselli contenenti attrezzi da scasso e tirapugni (nella foto un militare del radiomobile mostra gli attrezzi e le borse sequestrate). Erano “a bordo” di tre biciclette olandesi con cestino, di colore verde e bianco (meglio riconoscibili nella foto) di indubbia provenienza furtiva. Ma nessuno si è ancora accorto del furto e non sono state ancora rintracciate le vittime. E soldi da 50 cent probabilmente svaligiati da qualche distributore automatico.
Si tratta di 2 giovanissimi di origine macedone e di un italiano di minore età, tutti effettivamente provenienti dalla zona del capoluogo maceratese. Per tutti una denuncia per ricettazione ed una proposta immediata di foglio di via obbligatorio dal comune di Civitanova Marche.
I Carabinieri di Civitanova rimangono a disposizione di ogni cittadino che possa riconoscere nelle foto le bici asportate e voglia prenderne visione presso gli uffici della Caserma Piermanni, chiedendo informazioni alla centrale operativa della Compagnia Carabinieri che risponde allo 0733825300, 24 ore al giorno.
I risultati della “prossimità” con chi va al mare, continuano a crescere anche dopo il recente arresto di un altro ladro di chalet a Porto recanati, consolidati da una corretta interpretazione del servizio dell’Arma, vicina a chi lavora regolarmente per far divertire chi sta in vacanza.
116 stabilimenti balneari e spiaggia libera dei 20 chilometri di costa maceratese tenuti sotto osservazione da dieci carabinieri della compagnia di Civitanova, con l’impegno quotidiano delle stazioni carabinieri di Porto Recanati, Porto Potenza e Civitanova. Quest’anno, poi, anche quattro militari in abiti civili del Nucleo Operativo della Compagnia civitanovese che, a bordo di moto da enduro e scooter con targhe di copertura, stanno garantendo servizi preventivi da furti e borseggi. Una collaborazione sia con gli Assessorati al Turismo dei Comuni di Civitanova Marche, Potenza Picena e Porto Recanati, che coi gestori degli chalet con la loro associazione ABAT, per garantire un servizio realmente improntato ai bisogni della comunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *