A CIVITANOVA, INCONTRO CON DON MEROLA PER PARLARE DI DROGA

Si e’ parlato di droga questa mattina, nell’aula magna del liceo scientifico, in un incontro con padre Merola. La droga e tutto quello che c’è dietro questo mondo il tema affrontato da Merola, che racconta la sua realtà di prete di quartiere, dove e’ impegnato con i giovani, per prepararli a un lavoro e poter dare un’alternativa al richiamo della camorra. La discussione si è incentrata sulla necessità di non essere indifferenti e di non far finta che droga e non esista, perché non lo si può vedere. E’ intervenuto anche l’avvocato Bommarito, anche lui sul atto che di droga non si parla benché sia una piaga estesa, sempre più diffusa. Bommarito ha riferito una statistica terribile, ovvero che per densità di abitanti siamo la seconda regione d’Italia per morti di overdose. Un realtà che interessa anche Civitanova dove la droga è molto diffusa, ma sia la società sia la politica sono disattente rispetto questa problematica. Padre Merola ha avanzato una proposta all’assessore ai servizi sociali Capponi, che era presente, chiedendo dell’amministrazione di organizzare un appuntamento al mese con le scuole e con le famiglie, chiamando magistrati, filosofi, operatori e tenendo viva l’attenzione sulla tossicodipendenza e sulla infiltrazione dei poteri criminali, L’incontro non è stato molto partecipato, anche perché l’iniziativa non è stata adeguatamente promossa.
img_6921

img_6922

img_6923

img_6924

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *