A CIVITANOVA DIVERTIMENTO ASSICURATO CON “NINA, LA TOPINA DI CITTÀ”

img_3865

Quarto appuntamento della stagione di teatro per ragazzi e famiglie “Si raccontano le favole”, promossa dal Comune di Civitanova Marche e da “Marameo-Festival Internazionale del Teatro per Ragazzi”, una stagione che sin dal primo appuntamento ha fatto registrare numeri di pubblico davvero importanti, sempre stimati attorno alle 500 presenze.
Lunedì 24 luglio, la “carovana” si sposta al quartiere Risorgimento, in piazza del Tricolore, dove alle ore 21,30 la compagnia bergamasca del “Teatro Prova” metterà in scena un’allegra storia ambientata in una fattoria, con tutti i suoi animali e la sua poesia. Il “Teatro Prova” è una compagnia professionale lombarda che ha al suo attivo oltre 40 anni ininterrotti di attività teatrale, sempre rivolta al mondo dell’infanzia e della gioventù, una formazione storica nel campo del teatro ragazzi italiano.
Ingresso libero

Nina, la Topina di città, va a trovare il cugino Pino, Topino di campagna. In questa occasione, Nina scopre un mondo completamente diverso dal suo: quello della fattoria, nella quale potrà fare esperienze davvero singolari ed emozionanti. Tra viti e vino, campi di grano, fiori e alveari, sapori e colori dell’orto, Pino la inviterà ad assaggiare frutti gustosi, ad assistere alla nascita dei pulcini, a riconoscere gli insetti amici e nemici dell’orto, a dare un nome alle piante e ai fiori.Nina, incantata ed entusiasta, scoprirà quanto è morbida la lana di una pecorella e quanto è piacevole pigiare l’uva a piedi scalzi.Piano piano si abituerà all’odore del letame, importante concime per la terra e scoprirà come si contano gli anni delle mucche.Imparerà che gli animali sono generosi e importanti per la natura: le api impollinano i fiori, producono miele e cera; le mucche danno latte e formaggio, il maialino le salsicce e i salami.Grazie all’osservazione del ciclo della vita imparerà la trasformazione del seme in pianta, in fiore, in frutto, nella stupore della sapienza della Natura.Nella fattoria si fatica, si lavora assai, ma è tutto festoso, colorato, vitale. Topino Pino le svela i segreti cantando e ballando: canti in rima, giochi di parole per imparare i nomi degli abitanti del mondo agricolo. È davvero facile per Nina imparare in tanta allegria!Tra comiche fughe dal gatto e corse tra i campi, la Topina trascorrerà una delle più emozionanti giornate della sua vita. Giunta la sera, adagiata su un comodo cuscino di granturco, si addormenterà felice, circondata dalle lucciole e dal silenzio della notte.
La scoperta della fattoria diventa un viaggio curioso e divertente nel mondo agricolo e i suoi prodotti, attraverso la vita e i processi che vi si svolgono, invitando i giovani spettatori ad apprezzare e gustare i prodotti della terra.
L’allestimento e gli oggetti di scena sono realizzati con la trasformazione di tovaglie, tovaglioli cuscini, presine, bavaglini, guanti da cucina, aghi, gomitoli di lana: attraverso la piegatura e il loro assemblaggio, gli attori presenteranno gli animali della fattoria.
Piccoli arcolai della lana diventeranno le arnie delle api, il cesto di paglia si trasformerà in gallina, la cassetta della frutta in piccolo orto e i tovaglioli in colorati coniglietti… imparare giocando con la manualità e l’uso fantastico di oggetti della quotidianità domestica di antico sapore.
img_3866

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *