99 PERSONE IMPIEGATE IRREGOLARMENTE IN UN RISTORANTE DI CIVITANOVA MARCHE

La Guardia di finanza di Civitanova Marche ha concluso una verifica fiscale nei confronti di un’impresa esercente un’attività di ristorazione, riscontrando l’impiego irregolare di 99 persone dal 2014 a oggi. Denunciati a piede libero il titolare e due amministratori di fatto. I militari hanno accertato che nel corso degli anni i tre avevano abbattuto il costo del lavoro, tra l’altro omettendo di registrare il 60% delle ore lavorate, approfittando dello stato di bisogno dei lavoratori, tutti stranieri. I dipendenti firmavano contratti a tempo determinato per 20 ore di lavoro settimanale, ma in realtà erano impiegati per oltre 11 ore al giorno, sei giorni a settimana; percepivano un salario medio di 750 euro al mese, in alcuni casi restituendo in contanti la differenza tra busta paga dichiarata e quella effettivamente incassata; non fruivano di ferie. Constatate violazioni fiscali per 500 mila euro e un imponibile previdenziale non dichiarato per 480 mila euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *